venerdì 23 giugno 2017

Ho problemi a socializzare o sono solo snob?

Sono un soggetto in genere socievole ma solo sulla crosta in superficie,
sorrido
parlo facilmente di ogni argomento
in una festa o in una tavola intrattengo se serve

Amici?
Pochi davvero pochi,

Invecchiando sono peggiorata alla grande..

Bisogna dire che passo molto tempo in auto, sintonizzata sempre su Radio Deejay, testata giornalistica generalmente La Repubblica, ho un senso dell'umorismo e dell'auto ironia decisamente sviluppati, un figlio con il quale passo tantissimo tempo talmente simile a me nel modo di sviluppare il pensiero e la battuta che finiamo le frasi, un compagno con il quale riesco a passare purtroppo poco tempo (rispetto a quello che vorremmo) decisamente brillante che...con il mondo "normale" non mi ci trovo tanto..

Se vi state facendo delle domande vi dico che con l'Imbecille non ci parlavo di politica o di letteratura..neanche di attualità..

Ho delle fantastiche amiche con le quali posso passare solo una parte del tempo, tipo un caffè, una serata ogni tanto causa impegni di mariti e figli, altre che stanno a 200/300 km di distanza, amici maschi tutti distanti..nella città dove sono cresciuta e sparsi per il mondo
Nel mio ambito lavorativo ho clienti e non colleghi (quelli sono sparsi per le varie città d'Italia e non sono del genere che mi sceglierei come amici), e i clienti...bè non è così facile una amica è saltata fuori comunque

Il problema delle nuove conoscenze, o meglio di tutte le conoscenze fatte fuori dall'ambito studi è che ingranano male.. per fortuna ci sono delle eccezioni come la mia Amica di Ferro ;)

Alcuni dei rapporti che avevo stretto in questi ultimi anni dopo il fatto dell'Imbecille si sono disgregati, chi per orari di lavoro e chi perché scelto di tornare con l'ex marito ha tagliato fuori tutti coloro che sono stati di supporto durante la separazione, chi perché si è ricostruito un rapporto a due e non sente più l'esigenza di inserirci le vecchie amiche

Ogni tanto ci provo..ragazzi come è difficile, eppure ho voglia di ricreare un gruppo al quale proporre uscite, cene, chiacchiere in veranda, passeggiate in bici e tutto quello che si fa in genere con gli amici..

Micol Morelli
piùsnobcheasociale?chepalle!

venerdì 5 maggio 2017

parolacce, bombolette, genitori

Io credo che le difficoltà di affrontare la scuola media io le ricordiamo tutti,
io assolutamente si.

Credo che le medie siano stati gli anni scolastici peggiori in assoluto, nulla li batte.

Compagni stronzi, io che perdevo le staffe in fretta, voti altalenanti, litigate continue con tutti, non sapere di chi fidarti in classe, cattiverie gratuite ecc ecc.
Ricordo ancora quando sotto al mio banco trovai un pacchettino regalo, lo aprii credendolo tale e ci trovai un rasoio usa e getta con la scritta "per tagliarti i baffi".. quanto piansi a casa per quel fatto. Il tutto per un po' di peluria che in quell'età è ancora più accentuata e poi sapevo chi aveva organizzato quel brutto scherzo..
Ho superato il fatto ma non l'ho dimenticato, alla prima occasione da più grandicella ho fatto fare una vera figura di merda al ragazzino che mi fece quello tiro all'epoca.. io era diventata fighissima e lui cercava (in nome della vecchia amicizia) di farsi bello con gli amici presentandomi con ex compagna delle medie..ma io non avevo dimenticato le lacrime.. quindi ho fatto la figa super stronza con smorfia di totale sdegno e ribrezzo accompagnata da secca frase di "Levati dai piedi nano" (lui tanto era carino all'ora tanto era rimasto nano poi). Quella piccola vendetta mi aveva fatto stare meglio, e non mi sono assolutamente sentita mai in colpa.

Ognuno di noi avrà storie sulle medie, delusioni, litigate, parolacce, spintoni ecc ecc.
Tutto questo vissuto nella nostra intimità, noi, la classe, le classi vicino e stop.. fatta la nostra figura di merda poi dopo qualche giorno spariva dalla memoria collettiva.

Capisco che ora tutto ciò non è possibile. che ogni singola figura di merda venga ripresa dal cellulare e mandata in rete, che ogni scritta cattiva scortese venga condivisa con i gruppi di appartenenza.. capisco assolutamente che essere pre-adolescenti oggi sia un vero casino..però da qui a fare irruzione nella scuola della propria figlia, eludendo la sorveglianza, munita di bomboletta spray per cancellare due scritte nei bagni del secondo piano, aggredire verbalmente chiunque incontri e fare arrivare le forze dell'ordine per uscire dalla scuola sia veramente troppo..
Troppo per la madre che ha deciso di ingigantire in modo esagerato la situazione, troppo per la figlia che dovrà convivere con il racconto dell'accaduto, troppo per due scritte che riportavano il nome della ragazza con un paio di parolacce...


Micol Morelli
nonpiùbaffuta
caderefamale.blogspot

sabato 29 aprile 2017

ho combinato un guaio...

Appartengo più alla categoria "perfettini; affidabili" che a quella "pressapochisti; casinari" ma ci sono delle volte in cui..no comment

Il tutto è iniziato con: "Ho macchiato la mia camicia preferita con il curry tesoro, potresti rimediare?"
Io cosa vuoi che abbia risposto.. "Ma certamente, cosa vuoi che sia, faccio io"

Cesto della biancheria da lavare direi pieno, visto che tornavamo da una settimana di vacanza, quindi divido e carico: camicia bianca macchiata, mia gonna preferita macchiata, altro abitino in cotone, biancheria varia tutta chiara e delicato top in giallo tenue a finire.
Tutte cose lavate e rilavate nel tempo, nulla di nuovo
Smacchiatore (per bianchi e colorati) messo sulle macchie incriminate, detersivo delicati, programma delicati 30° e pigiato tasto partenza.

Mi metto a lavorare in ufficio, poi sentito che la lavatrice aveva terminato vado ad aprire.
La faccia mi deve essere diventata come quella dei cartoni animati quando la mandibola cade fino a staccarsi..era tutto Giallo!
Non un giallo tenue delicato impercettibile, no proprio giallo.
Giallo come se avessi usato un colorante specifico,
Risultati immagini per bucato rovinatogiallo come se fosse stata una lavatrice di Minions


Mi è venuto male..
prima cosa ho preso l'auto sono andata a comprare "Remedia" e tutti i tipi di smacchiatori presenti sul mercato, ho quasi investito un vecchietto in bici sulle strisce per cercare ti tornare il prima possibile e cercare di rimediare.

Infilato solo la camicia in lavatrice con il preparato per rimediare ai danni fatti, messo il programma a temperatura massima e atteso.

Niente come se non avessi fatto nulla, il giallo sempre li più spavaldo di prima.

Rinfilo la camicia in lavatrice con doppia dose di sbiancante e riattivo,

Intanto esco e cerco di trovare una camicia simile da acquistare, dopo 3 negozi trovo una sostituta.. lontana dall'essere simile ma mi accontento.
Torno a casa a vedere il risultato dalla seconda operazione di sbiancamento.. nulla giallo sempre presente

Come cavolo può succedere che si colori tutto in un lavaggio di 30° e poi si provi a rimediare in tutti i modi, inquinando alla grande con mille preparati chimici, per ottenere il nulla..

Alla domanda che vi state facendo: "ma come ha preso la cosa il proprietario della camicia?"
risposta: da comprensivo uomo qual'è: c'è sicuramente rimasto male, ha apprezzato lo sforzo per rimediare, ed ora ha un elemento nuovo per prendermi in giro.
Certo secondo me non mi chiederà di lavargli capi a cui tiene :) anch'io non mi chiederei di lavarmi capi a cui tengo :)

Micol Morelli
camiciecolorantietentatividirimediare
caderefamale.blogspot

sabato 22 aprile 2017

tornata sul luogo del delitto

Sono passati 5 anni dal fatto che ha segnato in modo così indelebile la mia anima e la vita.

Ero all'estero per un viaggio quando ho scoperto il tradimento e tutto quello che poi ne è seguito..
Per una richiesta di mia madre e di mio figlio ho organizzato un viaggio durante queste ultime vacanze proprio sul luogo del delitto..



E' stato strano,
la mia mente aveva cancellato tutto, colori, suoni, luoghi, una specie di reset
Io che normalmente ricordo tutto dei viaggi, ogni singola emozione, strada, emozione

qui il deserto reale ed emotivo

Il tempo è passato la mia vita si è arricchita, sono certa che vivo più serenamente ora, ma il dolore è li



Micol Morelli
ildolorerimane
caderefamale.blogspot

martedì 4 aprile 2017

Che lavoro fai?

Che lavoro fai?
Un tempo era facile rispondere a questa domanda..erano ruoli definiti, lavori conosciuti, categorie chiare..
Oggi che cacchio rispondi..

Risultati immagini per corsiA movimentare ulteriormente la cosa nascono dall'oggi al domani nuove esigenze, con i relativi corsi, che poi vogliono
le certificazioni,
le iscrizioni ai relativi albi,
gli aggiornamenti annuali per mantenere il ruolo,
Il tutto spesso lo scopri quasi per caso inciampandoci sopra.


Sono inciampata: mi tocca una nuova trafila di corso/certificazione/iscrizione..almeno questo giro posso fare tutto in sottoveste di seta o in tuta di pile tanto non mi vede nessuno è tutto on-line :)

Alla domanda: che lavoro fai? ..io ho solo risposte con scadenza di uno yogurt visto la velocità di evoluzione dell'ambiente

Micol Morelli
sottovestedisetaconsciarpone
caderefamale

domenica 2 aprile 2017

Una vita negli estratti conto

La primavera si avvicina e anche l'esigenza di liberare dello spazio,
mi armo di pazienza e determinazione e inizio a fare un lavoro che ho rimandato per anni..
liberarmi della documentazione con più di 10 anni..

Erano un totale di 4 faldoni che sono cresciuti nel tempo e mi hanno seguito di casa in casa, di trasloco in trasloco.
Guardavo la data di riferimento e strappavo..poi l'occhio ha iniziato a scorrere sulle voci e il ritmo è rallentato..

In quelle voci di estratto conto c'era la mia vita passata, le entrate dei miei primi lavori, i primi veri stipendi quelli a data fissa tutti i mesi,
nelle uscite c'erano i miei negozi preferiti, le spese al vivaio per le piante della prima convivenza con il fidanzato intelligente, i bonifici sul conto comune per le spese di casa, ricordo ancora l'acquisto di un magnifico limone per il balcone..
i pagamenti per i biglietti aerei, le spese in vacanza, quelle per i regali di Natale, i versamenti in contanti dopo il Natale, i costi della linea del primo cellulare,
poi i tragitti autostradali costanti sulla Cisa tutte le settimane quando la mia vita era cambiata, poi i soldi per il mutuo passare dal conto, i pagamenti per i mobili della mia casa che non ho mai goduto perchè diventata subito pendolare, poi dopo poco tutto si sposta e cambia regione e il modo di spendere cambia..

Poi passo al faldone con le buste paga, prima sono delle ricevute di lavori fatti, poi diventano buste paga con importi "sindacali" che nel giro di pochi mesi aumentano e in due anni passo a Quadro, guardare quegli importi oggi mi fa pensare... guadagnavo più allora di oggi..
Ma poi ho avuto la brillante idea dare la priorità al cuore all'uomo della mia vita e lasciare tutto per cambiare regione ... che cogliona

Poi ho visto le ricevute delle tasse universitarie, le dichiarazioni dei redditi, le ricevute del dentista, quelle del ginecologo, le ricevute dei bonifici come regalo di matrimonio, il pagamento del viaggio di nozze, quello per le Mauritius di quando ero in dolce attesa e poi le ecografie della meraviglia della mia vita ed ho sorriso

Una vita negli estratti conto... ora riempono 3 sacchi della raccolta differenziata e mercoledì mattina finiranno al macero.

Riflessioni...o avuto una vita davvero piena e sono certa che quei tempi torneranno con qualche ruga in più ma con una voglia di vita infinita

Milcol Morelli
raccoltadifferenziatanellecarteenellamemoria

sabato 18 marzo 2017

Mancanza d'interesse..

Non pensavo che la notizia dello spazio occupato dalle scarpe della Ferragni fosse così interessante da trovarla ovunque..

Poi ripensavo al tempo che in genere dedico alle vetrine e allo shopping..direi pochino..

Mi piace fare acquisti, meno provare, ma deve scattare il pieno interesse per l'oggetto, ultimamente è difficile solleticare la mia attenzione

Mini gonne, già usate in mille modi
Maxi gonne, già usate
Gonna pantalone, fatto
Pantalone uomo, fatto
Salopette, fatto
Tuta corta, lunga aderente, morbida, ecc ecc fatto
Tinte unite, fantasie, disegni geometrici, fatto

Sono in una fase dove vedo le cose e spesso se guardo indietro le ho già comprate, usate, mi sono stufata ed eliminate

Sono nella fase comoda in tutto, abiti, biancheria, pensieri..

Certo il mondo delle scarpe mi affascina sempre ma anche li.. nel tempo mi sono sfogata. Ha attirato la mia attenzione questa scarpa..



Nell'armadio mentale dei ricordi (visto che man mano mi libero delle cose) ho impresse alcune foto:
terzo anno delle superiori: gonna lunga in tweed a pieghe, scarpe maschili, camicia bianca con gemelli e cravatta con nodo doppio

Spettatrice all'esame di maturità di una amica (invitata per distrarre i prof) minigonna stratosferica di jeans, top in cotone, texani verdi e abbronzatura da urlo (amica promossa)

Al matrimonio della prima amica che si sposava: tubino in giallo delicato con spalle nude e sandali di Pollini con tacco trasparente

Ricordo anche i miei pantaloni preferiti da bambina, marroni con la scritta "uffa" su tutto il tessuto, rigorosamente anni '70 abbinati con dolcevita rosso a manica lunga

Oppure la creazione al momento di una gonna scenografica per una serata al mare usando un copricostume nero e fiumi di tulle nero, rigorosamente con Camperos estivi e il pezzo sopra del costume

Chiaramente parlo di un periodo pre-social, pre-ansia da condivisione, pre-fotografie per ogni cosa

Al momento nulla mi suscita la voglia di acquisto, è anche vero che i chili in più che faccio fatica a perdere non aiutano...


Micol Morelli
coraggiolastradaperla42èfaticosa
caderefamale

mercoledì 4 gennaio 2017

Vomito

A volte è un virus che ti crea il vomito
a volte un eccesso di alcool
altre eccesso di cibo
o essere incinta
oppure un colpo di freddo
o mal di auto
oppure un cappotto rosa..

Inaspettatamente dalla finestra di camera da letto affacciandomi ho visto Barbie e Ken passeggiare amorevolmente proprio davanti a casa..
niente da dire una bella coppia:
- cappotto rosa lei con pantaloni ampi grigi con riga rosa, stivaletti grigi, occhiali da sole, borsa al braccio e parole tante parole in continuazione
- lui pantaloni blu, giaccone blu, cappello blu e la teneva per mano annuendo ascoltandola

niente da dire una coppia a passeggio
che senso di vomito che mi è venuto
sarà stata invidia, delusione, dolore, ricordi, rabbia... non cambia il risultato
v.o.m.i.t.o.
sono più da nero che da rosa, da anfibio e guanti, da balestra l'avessi avuta...


Risultati immagini per barbie e ken incidente


Mi fa sempre male

Micol Morelli
sonovulnerabilmenteumana
caderefamale.blogspot



lunedì 2 gennaio 2017

Caro Babbo Natale

Caro Babbo Natale,
questa mia lettera dovrebbe evitare "le ore di punta", il gran casino di richieste dovrebbe essere terminato quindi ho deciso di bussare alla tua porta esattamente ora.

Ritengo di essere stata una bipede ragionevole nel 2016, fin troppo ragionevole... ho cercato di accontentare tutti, di non perdere le staffe, di tenere la barca pari, di stimolare la crescita intellettuale ed emotiva di mio figlio, di soffocare per quanto possibile la mia crescita intellettuale e fisica, di sorridere il più possibile, di "spargere profumo" intorno a me rendendo più felici e soddisfatti coloro che mi gravitano intorno..

Ho cercato di litigare pochissimo e solo in circostanze estreme, avrò mandato a fanculo meno di 5 persone quest'anno, l'Imbecille non partecipa alla gara lui ha una corsia preferenziale viene mandato quotidianamente a fanculo

Ho provato a soffocare la sensazione di solitudine coprendola con dosi massicce di positività e di voglia di fare, ho approfondito la capacità di capire gli altri per giustificare i loro comportamenti, mi sono impegnata a convincermi che prima o poi ci sarà un domani con tanto spazio per me..

In virtù di tutto questo di chiederei gentilmente se tu potessi regalarmi:
- circa 50 bonus per mandare a cagare senza sentirmi in colpa un po' di persone
- un'ora al giorno di capacità di fregarmene di tutti e mettermi in cima alla lista
- un'ora di ultra saggezza al mese per ricordarmi che "vorrei tanto" non significa "Voglio"
- non sarebbe male neanche che i numeri sognati dessero un risultato al superenalotto (in quel caso per i punti precedenti avrò tempo di lavorarci da sola)

Ora ti ringrazio, per i biscotti e il latte pensavo di spedirti una cassa di vino a destinazione con un buon libro...

A presto
Micol Morelli
bipedemaicresciuta
caderefamale

giovedì 1 dicembre 2016

E' andata

E'  andata..
ormoni un filo più rilassati questo incide sull'umore

E' andata..
compleanno passato, sono sopravvissuta

E' andata..
giorno del pagamento delle tasse è passato, certo il mio conto è provato.. che palle

ora affrontiamo la prossima ondata

Le unghie sono sempre li e mi guardano..

Micol Morelli
iononsonoandata
caderefamale.blogspot