martedì 19 febbraio 2013

Indolenza o virus Bradipizio?

Indolenza o virus Bradipizio?


Mi sembra tanto strano essere qui oramai da mesi e sentirmi totalmente inutile anche se so di non esserlo.
Sono stata abituata a lavorare sempre e tanto, quel gesto fisico e mentale di tirarsi su le maniche e mettersi a produrre.
Ho lavorato di continuo a tutte le ore con impegno e passione, anche perché non conosco un sistema diverso di fare le cose. 
Mi sento profondamente e totalmente inutile, qui in attesa di una soluzione che cerco e che al momento ancora non trovo.
Li ho usati tutti i trucchi mentali per non sentirmi in colpa in questa situazione:
- tutti hanno diritto ad un periodo  di riposo
- hai lavorato 7 giorni su 7 per 10 anni consecutivi
- non ti sei presa neanche il periodo di congedo maternità
- l'anno sabbatico l'hai solo letto e mai sperimentato

Sulla mia psiche sono un sedativo momentaneo...decisamente momentaneo

La cosa che mi innervosisce di più è che prima in una giornata riuscivo a farci stare le cose di routine casalinghe, quelle lavorative e in più anche un piccolo spazio per me .... al momento sembra che le ore seguano altre regole, la giornata termina ancora prima di iniziare e mi ritrovo con un pugno di mosche.
Secondo me stò rallentando, sono stata contagiata da un virus "bradipizio" di quelli che ti invadono lentamente rallentano il tuo pensiero come i dischi in vinile sentiti con i giri sbagliati. Il virus ha colpito inesorabilmente mi stò bradipizzando ahhhhhhhhhhhhhhh!!!!!!!!!!


Sarà il caso di creare un piano di attacco: sveglia entro le 7; e riempire la giornata con tutto il possibile, dallo scrivere, al riordinare in ordine alfabetico i libri e le spezie, vagliare le possibilità lavorative in zona e su le maniche riprendiamoci la velocità e tutta l'ironia che sono in grado di utilizzare.
Anche perché poi pensandoci bene non ho un guardaroba da bradipo adatto...il pelo grigio non mi dona molto,  mentre sono più da colori decisi tipo il nero pantera o l'arancione tigrato anche se in questo periodo è più la tuta da cacciatrice di draghi quella che mi tocca indossare tutti i giorni.

Il drago ha interferito in questo momento con il mio essere bradipo, metto la tuta prendo la spada e vado a combattere!



Micol Morelli

Nessun commento:

Posta un commento