venerdì 22 febbraio 2013

Sindrome di Stoccolma



Notte nervosa mattina agitata...
E' una di quelle giornate dove mi sembra di essere caduta ancora prima di alzarmi!!
Motivazione reali non dovrei averne, è più un insieme di piccole cose che si susseguono da ieri e che irritano in modo continuo e costante la mia capacità di mantenere il controllo. 

Le cose che mi stanno irritando sono inevitabilmente legate a Ken, Barbie e il mondo di plastica.

Mi rendo conto di non essere più sentimentalmente legata a Ken e neanche al ricordo di Big Jim, anche la sola idea di avere un contato fisico mi dà noia, né per trastrullo né per ricordo.
Vorrei essere ancora più lontana del lontano, questo limiterebbe i punti di contatto che disturbano la quiete.

Certo se fosse vera quiete neanche un terremoto potrebbe alterarla, forse ho davvero bisogno che passi dell'altro tempo..
Credo di essere affetta da una forma alternativa di sindrome di Stoccolma, in qualche modo provo una forma di legame con il mio carnefice..

Sta di fatto che questa mattina ho fatto dei danni solo al mio stomaco: patatine, cioccolatini con una birra...il mio stomaco chiaramente non ha gradito e i miei fianchi mi insulteranno domani..

Secondo me incendiare il mondo di plastica potrebbe essere un modo fantastico di distrarmi, ma sono contraria alla violenza... mi accontenterò di ricordare quanto noioso fosse cercare di parlare con lui e quanto poco creativo fosse il suo modo di far finta di amare ; )


C'è da dire che in questo preciso istante stò decisamente sorridendo pensando a quanto ho avuto modo di conoscere davvero il senso dell'amore in questo anno, 
al fatto che la vita mi ha allungato la mano mi ha fatto rialzare.
Quando penso a quei fantastici occhi blu che sono parte della mia vita non posso che ringraziare di essere caduta rovinosamente, rumorosamente e dolorosamente, perché rialzandomi ho avuto una nuova visione dell'esistenza ed è bellissima!!!!!!!!!!!!!

In questo caso Cadere fa bene




Micol Morelli
caderefamale.blogspot.it


Nessun commento:

Posta un commento