venerdì 29 marzo 2013

selezione del personale

Ho telefonato al numero verde della carta di credito per verificare la correttezza di una transazione. Fin qui tutto normale.

L'addetto risponde cortesemente, gli spiego il problema mi dice che non può risolverlo ma mi dà un numero di telefono ed un codice da usare.

Il problema è stato la trasmissione dei dati... aveva un fortissimo difetto di pronuncia e non di capiva una favazza!!
Ho dovuto farglielo ripetere 3 volte, mi sentivo in imbarazzo io..

Ma chi fa le selezioni per i ruoli ci pensa?

Micol Morelli in trasferta

caderefamale.blogspot.it

martedì 26 marzo 2013

Margine di crescita dell'Imbecillità

Bisogna ammettere che il margine di crescita dell'Imbecillità non soffre il periodo di crisi del paese.
Anche quando penso che non possa salire ulteriormente, mi sbaglio!

Può aumentare
Può raggiungere spazi inesplorati
Può aprire un numero infinito di filiali
...può.

Lunedì dopo le 2 ore con i figli, li ha lasciati dicendo loro che li avrebbe portati in piscina mercoledì.
Come tutti i genitori sanno, mercoledì iniziano le vacanze pasquali e le scuole terminano prima del pranzo, quindi i bimbi sarebbero stati liberi dalle 12.30 in poi.

Siamo a martedì alle 20.50 non si avevano ancora notizie, (in questo caso io spero sempre nella buona notizia...quella dove devo mettere il cappello con la veletta nera), i bimbi mandano un sms per sapere a che ora intende prenderli.

Telefonata in arrivo, dopo la lettura dell'sms, soliti convenevoli: 
I "Dove siete? Con chi siete? Cosa avete fatto?" il concetto di dialogo biunivoco non appartiene alla mente dell'Imbecille.
I: "Vi vengo a prendere alle 16.30"
B: " Ma ti ricordi che noi usciamo alle 12.30?"
I: "Certo, appunto vengo alle 16.30! A domani ciao"


Un modo meno scurrile per dire Testa di Cazzo non riesco a trovarlo...
Se mi fornite dei sinonimi più idonei ma ugualmente efficaci mi fate un favore.

Li ho guardati, e in coro mi hanno detto F: "Avrà impegni con Barbie" e si sono messi a ridere...

Mi toccherà pagare anni di terapia a me o a loro...


Micol Morelli alla ricerca di insulti appaganti
caderefamale.blogspot.it

Scheda personale:
Nome: Ken
Cognome: Imbecille

domenica 24 marzo 2013

Uomini che vivono con donne.

Conversazione in bagno.

In bagno con mio figlio grande: io mi sto truccando e lui si sta facendo la doccia.

Figlio: "ma questo mese hai avuto i tuoi giorni"


Mi ha colto alla sprovvista... nel senso che vivendo maschi e femmine assieme certi argomenti sono già stati serenamente affrontati e siamo tutti preparati, sia alle mestruazioni mensili che alla gestione di queste.
Fra qui e al trasformare il fatto in un argomento da conversazione in bagno... ne passa.

Mamma: "certo tesoro. Come mai questa domanda?"

Figlio: "Così. Ma sai esattamente quale giorno?"

Mamma: " a memoria no ma lo segno in agenda"


Figlio: " posso controllare?"

Opzioni:
- il mio umore è ballerino
- vuole essere certo di non aumentare la famiglia
- vuole prendere il massimo dei voti all'esame per "portinaia dell'anno"

Vi farò sapere

Micol Morelli e le conversazioni in "ufficio"
caderefamale.blogspot.it

Scivolando fra la rete

Venerdì,
i bimbi hanno visto Ken per quel lunghissimo periodo dalle 16.35 alle 18,50, dove li ha condivisi con la nonna, la televisione e la merenda.

Io avevo un invito a cena e dopo cena, mi ero organizzata con una delle mie fantastiche amiche e quando sono rientrati i bimbi gli ho proposto la serata e nottata dagli amici.
Erano già con lo zaino in mano pronti al loro pigiama party.
Consegnati dopo razione gigante di coccole e baci, bigliettini della buonanotte infilati nei loro zaini e poi via a casa a prepararmi.


Ops non hanno avvisato Ken che erano fuori a dormire!!!

Loro serata meravigliosa dagli amici
Io serata meravigliosa

Ken la mattina incazzato nero nello scoprire che la sera io non ero chiusa a casa, non essendo stato avvisato della variazione serale e notturna non ha potuto rovinare nulla.



Divertente scivolare fra la rete.
Scivolo spesso fra la rete

Micol Morelli scivolando
caderefamale.blogspot.it




giovedì 21 marzo 2013

una Micol sull'orlo di una crisi di nervi

E' come stare sull'orlo di un baratro, un precipizio..



La voglia è quella di lanciarsi in basso, fare il volo e poi stop!
La curiosità di vedere quello che accade è quella che ti trattiene li sull'orlo e ti fa pensare velocemente a tutto..

Le soluzioni migliori sono quelle eticamente non accettabili... ma come sarebbe bello prendere una bacchetta e far sparire definitivamente il problema.

Secondo voi Mike Tyson è disponibile per un lavoretto facile facile, che mi renderebbe felice felice...
Una roba veloce, un round e via puif tutto sparito..
Certo chiamare l'ambulanza ecc ecc.. ma vuoi mettere poi qualche mese in totale relax e la soddisfazione..

Ho una rabbia stasera che se non esce in qualche modo esplodo io.

Se avete suggerimenti violenti efficaci da suggerire a disposizione.



Nella quotidianità sarei una personcina tranquilla, rilassata, in pace con il mondo. In genere faccio la raccolta differenziata, dico buongiorno e buonasera, aiuto le vecchiette ad attraversare la strada, parcheggio sempre in luoghi adatti (praticamente sono una palla!!!)...

Micol Morelli (tranquilli poi passa..)
caderefamale.blogspot.it

mercoledì 20 marzo 2013

Il ritocco della passera!

Stavo scaricando la posta su Virgilio, quando mi cade l'occhio sull'articolo:
"Chirurgia estetica: boom di ritocchini...alle parti intime"


E lì ho pensato: "cacchio il ritocco della passera!"

Dunque c'è chi vuole dargli una forma diversa, 
- più giovane, 
- all'orientale, 
- oppure farsela fare come il modello da 9.000,00 euro a prestazione (riferimento al nano malefico).

Caspita potrebbe esserci un ritocchino che la rende completamente autonoma, in grado di capire che caz.. ci aspetta, di fare una selezione del maschio attraverso la via che più ascolta.

Andranno dal chirurgo con le foto prese da riviste specializzate chiedendo: "Dottore per favore me la fa uguale a questa?"
Ma faranno anche una linea di slip firmata dal miglior chirurgo di passere?

Devo informarmi meglio, sono proprio antica! Io ero rimasta alla depilazione totale, parziale, anni 80', brasiliana, a pacchetto regalo, colorata... (gli spogliatoi femminili per questo sono molto vari)

Micol Morelli (passera senza trucco)

caderefamale.blogspot.it



dovesse servire il catalogo...

http://www.fanpage.it/chirurgia-estetica-boom-di-ritocchini-alle-parti-intime/#ixzz2O5OzHdXV 

martedì 19 marzo 2013

Mente piccola, cuore piccolo...

Mi sembrava strano...
giornata pressoché tranquilla, nuovo lavoro in sperimentazione, tran tran solito, quattro chiacchiere con amici,  giocato con i bimbi e poco fa Sir Imbe (diminutivo di Imbecille) alias Ken ha "esternato" via sms parlando in terza persona..il suo disappunto!

Vero, è la giornata del papà. Analizziamo il termine papà:
- passa il tempo con i suoi figli
- si occupa della loro crescita emotiva, intellettuale, fisica
- dedica attenzione ai loro racconti
- si occupa di loro (anche saltuariamente)
e via dicendo... non allungo la lista perché diventa imbarazzante il confronto con un papà normale.

Nel caso dell'Imbe,  il padre è colui che ha donato il proprio seme, stop... (sono arrivata a sperare che sia un seme molto blando). Uscito di casa ha dimenticato qualsiasi comportamento da papà.

Vero, io non ho sottolineato in continuazione che oggi era la festa del papà, ci avevano già pensato insegnati, pubblicità e situazioni varie, oltre ad avermi fatto vedere il lavoretti fatti a scuola per l'occasione.

Nel suo discorso in terza persona, l'Imbe, ci ha tenuto a mortificare i bambini per non averlo chiamato, o messaggiato con frasi di amore nei suoi confronti.
Commento dei bimbi dopo la lettura del messaggio sul loro cellulare personale (quello preso perché il papà potesse sentirli liberamente senza passare da me): "Miiiii la divina commedia, direi la parte dell'Inferno!!!"



Ci hanno pensato su, ed hanno deciso di non rispondere considerando puerile il comportamento del genitore al quale avevano già ricordato la giornata del papà ieri sera e che probabilmente non li aveva ascoltati.

Mi sono accoccolata con loro in camera abbiamo letto un libretto divertente, li ho abbracciati coccolati, spento la luce e socchiuso la porta.

Come si fa ad essere così piccoli di mente e di cuore... non ti fai mai sentire, non dedichi tempo a loro e pretendi che pendano dalle tua labbra e che ti rispettino solo perché biologicamente sono una parte tua??

Se dovessero istituire la giornata degli Imbe avrebbe auguri assicurati!!

Micol Morelli (ma che cacchio pensavo quando l'ho sposato)
caderefamale.blogspot.it

lunedì 18 marzo 2013

il mio DJ

Nel viaggio di ritorno dal fine settimana, io guidavo e mio figlio sceglieva i brani da ascoltare.

CD scelto è Backup di Jovanotti

Chiaramente, tracce e volume a cui ascoltarle e numero di volte, era totalmente indipendente dalle mie volontà.
Il DJ passava dal pezzo di punta "Tensione evolutiva" volume 30 cantando a squarciagola
 in particolare questa parte da tensione evolutiva:


"eppure ho questo vuoto tra lo stomaco e la gola 

voragine incolmabile 
tensione evolutiva 
nessuno si disseta ingoiando la saliva 
ci vuole pioggia 
vento 
e sangue nelle vene 
e sangue nelle vene 
e una ragione per vivere 
per sollevare le palpebre 
e non restare a compiangermi 
e innamorarmi ogni giorno ogni ora ogni giorno ogni ora di più 
di più 
di più"


passando poi all'animo rock di  "la mia moto" :


"Uno perché a me mi piace andare veloce 

che quando sali su vedrai poi come ti piace 
due perché con te potremmo andare in giro 
col serbatoio pieno e col giubbotto nero 
fazzoletto al collo e lo sguardo incazzato 
per me una birra media e per te un gelato 
in giro per il mondo come sopra un razzo 
anche se poi abbiamo fatto il giro del palazzo. 
Ma lo sai che c'hai una bella moto 
stasera voglio uscire con te. "


infine al lato romantico con "Chissà se stai dormendo":

"e a me mi sembra un sogno ti vedo scritta su tutti i muri ogni canzone mi parla di te e questa notte questa città mi sembra bellissima ti vedo scritta su tutti i muri ogni canzone mi parla di te questa notte questa città mi sembra bellissima chissà se stai dormendo "

In tutto ciò io mi divertivo, vedevo un ragazzino di quasi 9 anni libero di esprimere le sue emozioni, di commentare le frasi delle canzoni e di farsi una sua idea del quando e perché Jovanotti potesse averle scritte.
Il fatto che sia così introspettivo mi piace davvero tanto... è proprio figo

Che viaggio fantastico: compagnia, musica, chiacchiere e nevischio

Micol Morelli in ottima compagnia
caderefamale.blogspot.it



domenica 17 marzo 2013

Photoshop del cuore

Fine settimana nella città dove sono cresciuta,
sempre poco tempo per vedere le persone a cui voglio bene,
poco tempo per camminare in una città che cambia di continuo,
poco tempo per riabituarmi alla nuova viabilità, alle rotonde che nascono ovunque, ai sensi unici, alla mia cartina mentale delle strade che deve aver fatto un giro in lavatrice perché anche i miei ricordi si sono sbiaditi.



Riconoscere angoli dove mi sedevo per ore a chiacchierare con i miei amici, guardare con un senso di tristezza negozi che non ci sono più, sorridere con i miei figli passeggiando per il centro e fermandomi a bere un caffè in bar che mi hanno accolta alla fine di ogni esame universitario.
Incontrare per strada amici che non vedevo da tanto ..

Uscire con la mia fantastica sorella per un drink serale in nuovi affollati locali in una zona "dolcemente vecchia", entrare passando in mezzo alla gente guardare visi che riconosco (i soliti tipi in giro da anni senza meta e senza sosta) ma che sono segnati dai 15/20 anni di assenza, quei visi che vedevo in locali simili a questo ma non questo, allora erano ragazzi ora sono uomini ma lo sguardo è cambiato. Un viaggio nel tempo.



Poi scoprire che gli amici a qui vuoi bene, quelli che puoi non vedere per anni, a volte neanche sentire, ma per i quali l'affetto che provi è immediato, quegli amici nati per caso dei quali ti fidi per istinto con i quali passi volentieri il tempo con i quali condividi risate e complicità, per questi amici il loro viso per me non cambia mai!
E' come se il mio cuore e la mia mente avessero un programma di Photoshop personale e l'immagine che mi arriva è quella di sempre, senza età senza tempo, solo l'essenza di chi mi sta di fronte.

Vi voglio abbracciare, sono stata proprio bene, drink con amici, corse in auto, paste bruciate ai fornelli, figli di amiche che crescono, caffè con ricordi e chiacchere guardando i tetti di una città che mi ha dato tanto..
Micol Morelli quella sentimentale

caderefamale.blogspot.it

sabato 16 marzo 2013

Riflessioni: scale lettini...

Quando sei li sulle scale davanti all'altare non pensi!




Eppure cercano di dirtelo, la famosa frase "fino a che morte non vi separi", dovrebbe in qualche modo far capire...
Loro sanno, hanno già visto, sanno di che cosa parlano.

Noi siamo ingenui e iniziamo a capire solo dopo, molto dopo..

In effetti è vero, la formula più adatta è la loro: "fino a che morte non vi separi."

Formula che risulta essere decisamente più indolore di quella di una separazione reale con tutte gli annessi e connessi che ci possono essere. Al massimo devi scegliere il tipo di legno, la fodera interna e il rito finale, ecco l'uso della velo nero sul viso magari aiuta a mascherare..



Poi stavo riflettendo anche su un'altra cosa: sei li con avvocati, tecnici, l'odio che esce dagli occhi del tuo ex uomo della vita (quello per il quale avresti e hai fatto tutto), carte documenti, la tua vita li sulle cifre, sui conti, sulle frasi, sulle virgole dettate e scritte per un futuro promemoria pubblico....

Esito della riflessione:
Praticamente una visita ginecologica in pubblico e quasi meno invasiva!!!




Micol Morelli in camerino a rivestirsi
caderefamale.blogspot.it



venerdì 15 marzo 2013

Correlazioni

Correlazioni


I pensieri sono tanti, si aggrovigliano nella mente, risposte sempre poche, passi giusti da fare... non ho più una visione chiara di quello che è giusto e di quello che è sbagliato.

Mi stupisco di come stia diventando impossibile essere civili, di come sia lontano il tempo della collaborazione, di come oggi mi sia totalmente estraneo (anzi peggio) l'uomo con il quale ho vissuto così tanti anni.



Un mio caro amico mi aveva avvisata che una separazione diventa una guerra, una di quelle orribili guerre dove nessuno vince, dove si sta male e dove la rabbia e il risentimento si fanno spazio e dettano legge.
E' peggio
E' molto peggio

La mia mente è in subbuglio nel tentativo apprezzabile di cercare di  mantenere dei punti fermi, nel cercare di fare scelte civili, di analizzare gli eventi...
Il mio cuore è assente, la sofferenza in quel senso non c'è più.
Il mio stomaco mi ha mandato una lettera di disdetta sostenendo che tutti gli acidi gastrici che gli sto procurando gli rendono la vita un inferno, si sente eccessivamente organo di sfogo per tutto il nervosismo..

Andrò a fare una passeggiata mi schiarirà le idee e rilasserà lo stomaco...spero.



Micol Morelli
caderefamale.blogspot.it

giovedì 14 marzo 2013

Fumata Bianca...




Ieri sera eravamo concentrati a guardare l'esito del conclave, la fumata bianca era una certezza ed eravamo in attesa di conoscere il nome del nuova papa..
Visto il viso, sentito il discorso, sorriso per il buon esito di questa elezione sentiamo lo squillo del telefono dei bambini...
Il papà in linea! Le solite domande: "Ciao, costa state facendo? Dove siete? Con chi siete?" durata telefonata, meno di un minuto, obiettivo: interrogare.

Mio dubbio: "bimbi l'avete avvistato che venerdì siamo via??"
Loro: "ops...ci siamo dimenticati!!"
ok decidono di inviare un sms e avvisare che venerdì saranno via con me.
Risposta via sms circa 30' dopo: "Il papà non può cambiare i suoi impegni al'ultimo! Il papà non può venire a sapere che siete impegnati solo ora! Il papà ci tiene a stare con voi! Non è la prima volta che capita e il papà non è d'accordo! Il papà è impegnato nei prossimi giorni"

Ci siamo guardati tutti e tre, abbiamo iniziato a ridere per l'uso della terza persona e per l'incongruenza del messaggio visto il tempo che passa con loro, ed io ho pensato:

    Habemus Imbecille

e poi subito dopo: deve andare certamente da Barbie














Micol Morelli
caderefamale.blogspot.it


lunedì 11 marzo 2013

Concetto di suddivisione dei compiti di genitori separati di Ken

statistiche

Lunedì: non posso, Barbie è libera
Martedì: vengo a scuola (dalle 16.30 alle 19.00) ma ceno con Barbie
Mercoledì: non posso, sto con Barbie
Giovedì: non posso c'è Barbie
Venerdì: forse vengo a scuola (dalle 16.30 alle 19.00) ma poi da Barbie
Sabato: non posso mai, devo stare con Barbie
Domenica: non posso mai, devo stare con Barbie




Risultato:
Marzo: 26 ore; cena 1; pranzi 0; notte 2
Vacanze Pasquali: troppo occupato non posso
Aprile: 30 ore; cene 2; Pranzo 1; notti 2
Maggio: 16 ore; cene 1; pranzi 0; notti 0
Giugno: 18 ore totali; cene 1; pranzi 0; notti 0
Luglio: 18 ore totali; cene 0; pranzi 0; notti 0
Agosto: 22 ore totali; cene 0; pranzi 0; notti 0
Vacanze estive: non posso devo stare con Barbie
Settembre: 18 ore totali cene; cene 0; pranzi 1; notti 0
Ottobre: 15 ore totali; cene 0; pranzi 0; notti 0
Novembre: 8 ore totali; cene 0; pranzi 0; notti 0
Dicembre: 10 ore totali; cene 0; pranzo 1
Vacanze di Natale: totale 6 ore divise in 2 giorni; cene 0; pranzi 0; notti 0
Gennaio: 13 ore totali; cene 0; pranzi 0
Febbraio: 22 ore totali; cena 0; pranzo 1 (picco di presenza per la famosa gita in montagna)

Ipotesi da considerare:
Ken non vuole passare tempo con  i figli
Ken non vuole che io mi possa avere una vita sociale (tipo una sera al cinema, una cena, uscire a sentire musica, fuori con le amiche senza minorenni ecc.)
Ken non vuole passare tempo con i figli e non vuole che io possa avere una vita da donna ma solo da madre


Io opto per la 3° ipotesi ed aggiungo: adoro stare con i miei figli e non me ne frega niente della vita sociale, inoltre ho ugualmente una strafantastica vita sociale e non solo ;)

Micol Morelli alla faccia del tentativo di segregazione non riuscito di Ken
caderefamale.blogspot.it



Mi bagno subito o mi bagno dopo??



Il frigo necessità di un rabbocco alimentare, in genere faccio la spesa una volta alla settimana e mi garantisco la sopravvivenza.


Sono quasi sotto scorta, poi avendo scelto di consumare (personalmente) pochi carboidrati la dispensa al momento per me è come il canto delle sirene... possiede riso, pasta, biscotti di tutti i tipi ma io per sicurezza mi sono fatta legare al palo e resisto.

Però devo uscire in mezzo alla tempesta a comprarmi delle proteine...
Mi devo organizzare, stamattina erano sufficienti gli stivali da pioggia e un paio di ombrelli per la consegna a scuola, ma ora..il vialetto si è trasformato in un fiume ha superato i 20 cm. di acqua!

Poi sono dell'idea che già vado al supermercato, scelgo la spesa, la pago, la suddivido scientificamente nei sacchetti, la carico in auto..potrebbe almeno autoscaricarsi da sola!!

Le previsioni danno un peggioramento nel pomeriggio, al momento ci sono: tuoni, lampi, temporale e grandine...il concetto del peggioramento è inquietante.






Micol Morelli uscirò ...
caderefamale.blogspot.it



Questo è il mio concetto di frigo in ordine per la settimana...