giovedì 30 maggio 2013

Applausi a scena aperta

Recita di fine anno scolastica di mio figlio grande.
Opera teatrale di 3 classi.
Fantastica, insegnanti davvero in gamba.
Lui riceve un applauso a scena aperta dai genitori degli altri bimbi, commozione a mille
Finito lo spettacolo riceve i complimenti dalla direttrice delle scuole e da altri genitori che si avvicinano.

Emozione mia, sua, del fratello e degli amici.
Godimento puro

Ken? Non c'era
Ho chiesto più volte se gli aveva comunicato la data e il luogo e la risposta è stata "Certo mamma"

A cena con gli altri bambini e gli altri genitori, mio figlio manda un messaggio al padre: "Ho fatto la recita!"
Con calma arriva la telefonata dove gli dice: "Ti è piaciuta?"
Mio figlio "Certo ero io che recitavo!!!!!"

Poi viene da me scuotendo la testa e mi dice "Pensava forse che fossi uno spettatore..."

La mente di plastica riserva sempre le peggiori sorprese..



Micol Morelli
carne, sangue ossa. No plastica

lunedì 27 maggio 2013

Approcci

... dunque,
ok sei in autostrada e il camionista ti sfanala, suona il clacson, si sbraccia e ti manda baci..
ok il provolone di turno ti fa i complimenti mentre ti incrocia per strada...
ok il gruppo di ciclisti che fa gli apprezzamenti mentre aspetto il bus della scuola...

ma il vigile che dopo aver fatto attraversare la strada ai bimbi a scuola mi segue con la volante fino a casa per attaccare bottone e propormi un caffè a casa mia... è troppo..
al bar per caso avrei capito,
un approccio "casuale studiato" avrei capito,
così...troppo..

Micol Morelli
inseguita da volante

sabato 25 maggio 2013

Bambina sempre

Tornata ora dalla mia serata mondana con bimbi : )

Si può commuoversi vedendo il cartone animato di Epic?
Essere rapita dalla bellezza dei colori,
Confondersi nel mondo in  miniatura,
Godere ogni singolo istante della storia,
Perdersi nella passione, nella lotta, sperando che la vittoria sia netta.

Si si può...

Già quando alle elementari studiavo storia, immaginavo Federico Barbarossa in carne ed ossa...
Come dice mio figlio grande sorridendo: "Tu sei una bambina in un corpo da adulta"

Come mi piace... non crescerò mai in quel senso, per fortuna.

Micol Morelli bambina sempre

venerdì 24 maggio 2013

flash

Bimbi rientrati,
aperitivo sul tavolo
io vino
loro centrifugato di frutta

Conversazione:
- bimbo piccolo "Papà ha detto che è senza soldi!"
- bimbo grande "Già deve pagare la Barbie"

: )





In effetti la plastica/silicone costa..

Gli adoro
Sono molto fetente??

Micol Morelli

previsioni per la serata

Oggi è uno di quei giorni dove le cose ad un certo punto si incasinano.

L'inizio della giornata perfetto, mattinata produttiva, da dopo il pranzo in poi mi è sembrato di inciampare in un imprevisto dopo l'altro.

Avrei una gran voglia di una serata free con le mie amiche, in giro per locali carini a sentire musica, chiacchierare, divertirsi e rilassarsi.
Ho voglia di quel relax che si raggiunge quando non ti aspetti nulla, che sai che sei in buone mani e non hai attese.
Ho voglia di quel relax delle prime serate che si avvicinano all'estate dove si sente la voglia del divertimento, dove non hai voglia di orari e ti lasci andare.

Rimarrà solo una voglia, come sapete noi donne con gli ex mariti Keniani non abbiamo molte serate senza bambini, le uniche che ci sono concesse sono quelle quando possiamo contare sulle nonne o le zie o le baby sitter... e questa sera non è una di quelle.

Sarà quindi una serata tranquilla una serata, di gioco, una serata di film, una serata di coccole, di baci e di amore puro
Sarà una serata fantastica, mi sa che ora preparo un aperitivo per tutti.




Amiche mie mi mancate.. ma la compagnia dei miei bimbi mi regala sorrisi infiniti e ci saranno altre occasioni per serate da "grandi"...

Micol Morelli
in attesa di copertura per una serata con le amiche

giovedì 23 maggio 2013

Ricorrenze

Ci sono dei giorni che hanno un valore unico, che quando pensi alla data sorridi
Ci sono giorni che non dimenticherai mai, non hai bisogno neanche di scrivere in agenda la data come promemoria
Ci sono giorni che festeggi ed ogni anno che si aggiunge
aggiunge valore

Ci sono date che perdono valore
Ci sono date che acquisiscono nuovo valore

Oggi è una di quelle

"Commemorazione di un anniversario di matrimonio."



Per la cronaca, non mi ricordavo la data (ero indecisa fra oggi e domani), siccome la fede non l'ho più (opss) ho usato google per sapere il giorno...

Micol Morelli
Ho già brindato ma sempre a disposizione per festeggiamenti

caderefamale.blogspot.it

Somiglianze

Ora so a chi somiglia Ken!

Ho avuto un flash, una illuminazione così all'improvviso oggi.
Ero in giro per commissioni e ad un certo punto alzo gli occhi e vedo un tizio al di là della strada che sembrava una iguana, ma non di quelle al sole a crogiolarsi, ma una di quelle che devono avere una qualche irritazione alle squame e che le rende acide ed arrabbiate.

Controllo meglio e l'iguana era Ken.

Una iguana vestita di nero con la faccia incazzata.

Lì ho capito che gli occhi dell'amore trasformano tutto e riescono a nascondere l'ovvio. Per anni l'ho visto come l'uomo più interessante sul globo...

Vi confermo che non necessito più di oculista sono tornata ad una visione reale della bestia :)




Micol Morelli
caderefamale.blogspot.it


lunedì 20 maggio 2013

Chicca serale

Metto a letto i bimbi,
li coccolo, li bacio, si chiacchiera e mi fanno:
-"Il papà ci ha chiesto se sei invidiosa di Barbie?" e si mettono a ridere..

Commentando:
-"Vedi, proprio non ti conosce. Come fa a pensare ad una roba del genere!"

Li ribacio e socchiudo la porta.

Li adoro, adoro come mi conoscono, come mi capiscono e la complicità totale che abbiamo trovato in questa assurda situazione.

Mi metto a pensare a come potrei mai essere invidiosa di Barbie... è davvero imbarazzante...non trovo assolutamente nulla.

Molto più imbarazzante è la totale mancanza di autostima di Ken e la sua totale incapacità di essere adulto, non dico genitore perché credo che sia un livello talmente alto che neanche su una ruota panoramica potrebbe intravederlo.

Mi viene in mente uno degli ultimi commenti dei miei figli fatto in occasione di una cena:
- "Dobbiamo dire che da dopo l'incidente abbiamo decisamente una vita mondana!"
Sorrido, è vero gli amici sono spesso a casa nostra, organizziamo pranzi, cene, fine settimana, feste..
Si dopo l'incidente abbiamo iniziato a divertici!!

Buonanotte amori miei

Micol Morelli
caderefamale.blogspot.it

domenica 19 maggio 2013

Senso della comunicazione Keniana

Il pesce rosso nella sua testa ogni tanto va in confusione...

Il mio fantastico figlio grande :) è arrivato fra il primi 15 in gare di logica alla finale nazionale italiana.
Risultato direi eccezionale considerando il numero di partecipanti, la tensione che può offrire fare le gare in aule universitarie con tanta gente che non si conosce d'intorno ecc ecc.
Già solo il fatto di essersi aggiudicato la finale era di per sé un successo fantastico, in 2 soli della sua categoria hanno raggiunto tale traguardo nella nostra città, oltre a questo lui ha sempre considerato un gioco
partecipare a questa competizione.


Comunicazione con il figlio sui risultati raggiungi.
L'IK (Imbecille Ken) gli ha detto :
-"Potevi fare meglio. Ricordati che 12 ti hanno superato!!"



Quando il bimbo mi ha riportato la conversazione non volevo crederci, gli ho chiesto come avesse reagito e come stava.
Il mio fantastico figlio mi ha detto:
- "Ma non ti ricordo che è scemo!! Cosa vuoi che ne capisca! E poi non ascolto mai quello che dice".
Mi ha fatto un mega sorriso mi ha dato un abbraccio ed è andato a giocare in camera..

In effetti un commento del genere detto da uno che ha ripetuto più volte le stesse classi non si può prendere seriamente..
Mi sa che per lui e Barbie il concetto di "fare le parole crociate" si traduce con colorare i quadratini in tonalità di rosa e grigio.

Spero sempre il seme usato per la procreazione fosse di una partita sana.. che non ha niente a che vedere con quello che è diventato ora il super IK (Imbecille Ken)


Micol Morelli
mi è mancato il mio blog..

giovedì 9 maggio 2013

Il pesce rosso di Ken

Trovo sempre inquietante il concetto primitivo di possesso di Ken.



Che sia un bambolo dalla mente semplice e dall'unico neurone in movimento, stile pesce rosso nella vasca, oramai non lascia dubbi.
Ci sono però delle volte dove resto comunque interdetta.

Non credo di essere mai stata davvero "sua", in quanto non si è mai sforzato davvero di conoscermi, ma mi considera "roba sua", nonostante siano oramai quasi due anni di separazione.


Secondo il pesce rosso della sua testa (chiedo scusa ai pesci rossi), non dovrei assolutamente avere una vita sociale di nessun genere, utilizza tutti i mezzi per cercare di mettere un burka alla mia vita.



Il pesce rosso cerca di trovare il modo di controllare la mia vita a distanza.


Per anni ha sempre saputo:
- dove ero
- cosa facevo
- con chi ero
Per anni non si è mai preoccupato di sapere che cosa pensavo.

Stabilito che nulla potrà togliermi il sorriso e la gioia di vita che mi caratterizzano, aggiungo che è divertente osservare il pesce rosso che nuota nell'acqua sempre più verde della sua cacca :)



Micol Morelli SB (Senza Burka)
caderefamale.blogspot.it

mercoledì 1 maggio 2013

E' proprio avanti...

Portando i bimbi a scuola ieri il grande mi dice: 
"Secondo me papà pensa che siamo in vacanza fino al 2 Maggio!"
Io (ingenua) "Ma no bimbi, mica penserà che siete in vacanza dal 24 aprile al 2 maggio?"
Loro: "Ma sopravvaluti la sua intelligenza."

Arriviamo a scuola, li bacio, li annuso, li abbraccio e vado al lavoro.

Durante la serata arriva la Ken telefonata: "Oggi siete stati a scuola?"
Vedo l'aria divertita dei bambini nel rispondere.."Certo che eravamo a scuola!"
Chiusa la comunicazione iniziano a commentare:
- "Nooo non ero a scuola, oggi ero su Marte!"
- "Nooo neanch'io ero a scuola, oggi ero nella squadra speciale alieni!" e vanno avanti così per un pò.

Il grande poi viene in cucina e mi dice: "Vedi mamy avevo ragione io! Tu ti dimentichi che ha il cervello limitato"

E' proprio avanti..
E mi torna in  mente la conversazione con una delle sue maestre preferite dove gli spiega che quando Ken attacca con le sue menate lui usa il trucco:
- "Il mio corpo è li e anche le mie orecchie, ma il mio cervello è altrove. Funziona benissimo. Tanto dice sempre le solite cose senza senso."

Ora è arrivata la micro telefonata di Ken ai bimbi. La domanda fatta a loro?
"Ma domani che fate? Andate a scuola?"

Sono qui ora che ridono come matti. Come li capisco...

Micol Morelli & figli fantastici
caderefamale.blogspot.it

Priorità Keniane

Il pensiero di Ken è sempre interessante da osservare.
Mi sento come una biologa in un microcosmo di imbecillità.

Dal momento in cui ha deciso di uscire di casa non si è preoccupato di molte cose quali:
- educazione dei figli
- tempo da dedicare ai figli
- mantenimento per i figli
- questione pratiche di vita quotidiana della sua ex famiglia
- infiltrazioni di acqua dovute al maltempo, problemi all'impianto elettrico, rischio di crollo del gabbiotto del giardino
e quisquiglie del genere

Mi arriva un messaggio, dopo che aveva riaccompagnato i bimbi (le solite 3 ore ogni 4/8 giorni) che diceva:
"Dov'è finita la mia bici da corsa!!"



Domande tipo:
"Avete bisogno di aiuto"
"Come avete fatto senza corrente"
"Hai bisogno che prenda i bimbi in giorni precisi"
assolutamente mai!


Non si è domandato come mai c'era una trave di sostegno per il gabbiotto, il perché dei lavori in corso degli operai, ma dove cazz è finita la sua bici si!!

Priorità Keniane

Siccome sono troppo democratica, ho messo la bici semplicemente al riparo.
Sono proprio scema..ma sempre in tempo per scegliere una destinazione più adeguata.

Micol Morelli
caderefamale.blogspot.it