domenica 25 agosto 2013

Chi di compiti ferisce, di compiti perisce..

Siamo in dirittura d'arrivo sia delle vacanze che dei compiti.
Ho la fortuna di avere dei bimbi davvero bravi e capaci con ottimi voti e valutazioni con i quali non ho mai avuto problemi per lo svolgimento dei compiti:
- sono da fare, si suddividono e li fanno senza che io debba stare come un generale con il fiato sul collo.

Ma questo giro hanno esagerato! Il grande ha 3 libri:

- 120 pagine di italiano
- 120 pagine di matematica
- 50 pagine di inglese
- libri da leggere facoltativi
....
Sono davvero troppi, forse non avevano controllato bene i libri di testo.. l'inizio è talmente semplice da sembrare un gioco ma lungo il percorso diventano libri di testo come quelli dell'anno scolastico con operazioni infinite..
Secondo me hanno visto le prime 20 pagine ed hanno deciso che era leggero per le classi ed andava bene..

Io sono qui a stimolare i bimbi a finire tutto ciò che è stato loro assegnato, ma in cuor mio gli direi "Basta sono troppi ora relax!"
Oramai mancano 20 pagine alla fine, ma questa volta io non correggo nulla e desidero lasciare il piacere della correzione completa all'insegnante :)
Chiaramente voglio vedere il risultato.

Chi di compito ferisce di compito perisce.

Micol Morelli levacanzesonovacanze
caderefamale.blogspot.it

2 commenti:

  1. Accidenti! ma pensavano a cinque mesi di vacanze, quegli insegnanti??? che poi, vacanze sui libri?? o i tuoi figli sono alle superiori, o il concetto di vacanze è andato perso...
    meno mal che si sono impegnati, altrimenti diventa una guerra..
    Dai che siamo alla fine!! ;)

    RispondiElimina
  2. andranno in seconda e in quarta, in genere concordo con i volumi dei compiti...tranne questo giro :(

    RispondiElimina