domenica 27 ottobre 2013

Cena fra amiche figli e chiacchiere e..

Ieri sera ci siamo ritrovate per una pizza/insalata/focaccia fra amiche e figli non tutti presenti dipendeva dal fine settimana si o fine settimana no.
I miei chiaramente c'erano, noi non abbiamo questa cosa della settimana si e della settimana no visto che Ken dal 2012 non passa una sera con loro.
Eravamo 4 donne, tutte:
- o separate o in fase di separazione
- con firma o senza firma
- con imbecille in casa o imbecille fuori casa
Totale 5 bimbi e un nuovo compagno.

Guardavo la tavolata, chiacchieravo di varie cose, i bimbi giocavano sereni.. ma nella mia mente i pensieri correvano lo stesso:
- sono figlia di genitori separati, con a loro volta genitori separati
- in classe dei miei figli sono diversi nella stessa situazione
- sono tantissime le persone che conoscono che sono separate
Ma la tristezza mi colpisce comunque ogni volta..

Poi arriverà un momento in cui si ricuciranno i rapporti, almeno quel minimo indispensabile per una vita serena per i bambini ma ora..
Tra padri assenti, bipolari, menefreghisti, che cambiano date programmi senza preoccuparsi di nulla, che scordano di aver procreato dei figli con la stessa donna che ora cercano in ogni modo di annullare...

Eravamo 4 donne tutte sorridenti con i bimbi, pronte a farli divertire, a rispondere alle loro domande, a vivere una serata serena assieme, perché ognuna di noi ha combattuto o sta combattendo con quell'involucro con le sembianze dell'uomo che abbiamo sposato un tempo ma che non ha più niente che gli somigli... Praticamente uno zombi emotivo.

Sono rientrata ieri sera verso mezzanotte con 2 bimbi felici, che sostenevano:
- Certo che da "dopo l'incidente" abbiamo una vita sociale interessante!

Micol Morelli serenamapensierosa
caderefamale.blogspot.it

2 commenti:

  1. Guardandomi attorno, scorgo anche qui una percentuale di coppie scoppiate con figli (anche senza, eh) in aumento rispetto a quando ero io la figlia...ora le cose si possono dire? oppure ora le cose si possono fare, senza rinunciare a vivere per quella scusa che è "il bene dei figli" (argomento del tutto discutibile già da solo)...

    RispondiElimina
  2. Non tutti i maschi sono così non illuminati, ma caspita avete beccato davvero una preponderanza di quelli imbecilli... Sarà qualcosa nel acqua???

    RispondiElimina