lunedì 7 ottobre 2013

Pretese: il seguito

Ken ha chiamato oggi i bimbi, con calma alle 21.00 e la conversazione è stata:
"Ciao dite alla mamma di darmi la mail. Tutto a posto state bene? Ah, nelle prossime settimane non ci sarò sono via per lavoro. Domani forse ci sentiamo e forse ci mettiamo d'accordo se vederci. Ciao buonanotte"

Tempo della telefonata meno di 2 minuti.
Che padre amorevole! Che cuore di plastica! Che gran testa di cazzo di plastica! 

Tutta salute per la mente e il cuore dei miei bimbi, meno tossine da plastica.
La cosa bella è che non sono per niente né incazzata né sorpresa, credo che la presenza si assottiglierà sempre più.


Micol Morelli sonoseparatachemeraviglia

caderefamale.blogspot.it

2 commenti:

  1. a rimetterci saranno solo i pargoli

    RispondiElimina
  2. Mi sento di condividere una cosa che ho detto per una situazione analoga: bisogna saper distinguere tra "cosa fa piacere ai bimbi" e cosa fa effettivamente bene ai bimbi.
    Credo che non ci siano molti dubbi...

    RispondiElimina