mercoledì 2 ottobre 2013

Rafforzativi

Come vi avevo già detto ho fatto il fine settimana a "casa" in Lombardia e sabato sera ero fuori a cena con amici di amici, fra i quali c'erano anche 3 ragazze bergamasche.

Sentivo pezzi di conversazione di altri tavoli e chiacchieravo con le persone al nostro, e notavo l'uso di un rafforzativo che mi ero dimenticata fosse tanto presente:

Il "POTA"

Per chi non è della zona è traducibile con: "Passera" "Topa" "Figa" insomma quella fantastica e divertente parte femminile così d'interesse per il mondo.

Il termine è considerato un rafforzativo, in quella zona della Lombardia, che viene usato da signore e signori indistintamente senza che nessuno si scandalizzi.
"Pota era così buono quel piatto che ne ho preso ancora"
"Signora vuole ancora pane?" "Pota certo, ho tanta gente a cena cara!"
"Buonasera, desidera signore?" "Pota ho il tavolo prenotato!"

Sorridevo e pensavo, cambi lingua ma i rafforzativi restano

POTA = FUCK

Anche nella lingua inglese c'è un fantastico rafforzativo usato in mille modi, da signori e signore senza problemi. Certo il rafforzativo inglese ha maggiori applicazioni linguistiche...ma il concetto resta.

Evidentemente tutto il mondo è paese :)

Micol Morelli potachebelloilblog
caderefamale.blogspot.it

4 commenti:

  1. Io quel pota lì non l'avevo mai capito...ora è tutto più chiaro! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pota, sono diventata educativa. Ahahaha

      Elimina
  2. Risposte
    1. prossimo giro si organizza incontro blogger

      Elimina