sabato 28 dicembre 2013

Senso del Natale

Del Natale adoro tante cose.

Adoro il fatto che ci si ritrovi tutti assieme: mia mamma, mia nonna, mia sorella e il suo cane (femmina anche quella)
Adoro cercare il regalo giusto per chi si siede alla tavola di Natale o passa da casa nostra.
Per regalo giusto intendo: una qualche cosa di pensato e studiato incartato nel modo giusto.
E' all'attenzione ai particolare e il tempo investito a pensare che rende un regalo speciale.
Adoro andare a fare la spesa per cucinare, adoro sentire il calore della cucina, la radio sottofondo e il chiacchiericcio della casa abitata dalle persone a qui voglio bene.
Adoro fare l'albero, mettere le luci, vedere i pacchetti sotto l'albero.
Adoro passeggiare per il paese addobbato a festa.


La cosa che adoro di più è andare a dormire dopo aver preparato con i bimbi il piattino per Babbo Natale (quest'anno era con tarallucci, vino, cioccolatini e noci), ed essere svegliata dalle voci felici ed eccitate dei miei bimbi quando scoprono che sono arrivati i regali.
Immancabilmente mi commuovo, salto giù dal letto con la loro stessa gioia e iniziamo a scartare.

La loro gioia e il loro occhi sono lo spettacolo più bello del Natale.

Senso del Natale di Ken:
Quando viveva con noi facevo un notevole sforzo per infondergli un po' del senso del Natale, per convincerlo dell'importanza delle tradizioni...
Ho dovuto arrabbiarmi per far si che si svegliasse per vedere i bimbi scartare i regali (per lui era troppo presto e non di interesse); ho provato a coinvolgerlo nella preparazione della lettera per Babbo Natale, o in quella della casa, o dei pacchi di Natale..nulla..

Ora non vive più con noi ed è il secondo Natale dalla separazione.
Il suo senso del Natale è stato il seguente:
- sms il 24 dove diceva "Bimbi vi auguro un buon natale per domani"
- un sms il 26 dove diceva "Buongiorno avete passato buone feste? Ci sentiamo dopo per vederci nei prossimi giorni"
Chiaramente niente telefonate il 25 per sapere qualche cosa della magica mattina di Natale, niente regali, niente sorprese...niente
Per la cronaca non si sono ancora visti..

Secondo me Ken possiede:
- un albero di plastica
- un senso etico di plastica
- una donna di plastica
- un cuore di plastica
- un cervello di plastica sarebbe troppo ... nessun cervello solo un cranio pelato di plastica.


Micol Morelli lucidinataleaccese
caderefamale.blogspot.it

6 commenti:

  1. Stavo proprio venendo da te per lasciarti gli auguri per un sereno periodo natalizio... e vedo che non ti fai mancare la gioia della famiglia! Bella tu!!! <3
    Ok, ora mi fiondo al lavoro...ops!

    RispondiElimina
  2. eppure lo hai amato e vi siete amati. e avete fatto pure due figli....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, ma una cosa non esclude l'altra.
      Ho sposato uno stronzo ma prima non lo vedevo nella sua totalità, le famose fette di salame sugli occhi, oppure totale incapacità di giudizio.
      Del senno di poi ne sono piene le fosse dicono...
      Anche tu l'hai sposata e ci hai fatto una figlia..

      Elimina
    2. si, è vero. ma tieni conto che in fatto di donne gli uomini nella loro vita sbagliano pesantemente una volta. tutti. è un errore che non si ripete più. può finire un amore, ma danni come quelli che si fa con l'ex moglie non se ne fanno più.

      tutti mi dicevano all'epoca che non andava bene. e il bello era che lo sapevo benissimo

      Elimina
  3. auguri di buone feste a tutti voi micol....... e magari la prossima volta passo io a mangiare i taralli..
    la magia del natale degli occhi dei bambini ci fa tornare piccoli anche noi e assaporare la gioia di sperare e gioire per unbiglietto lasciato da non so chi che ha la barbabianca e ilpotere di lasciare regali...
    buone feste..
    amicavomitina...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora due piattini un per te e uno per Babbo Natale :)

      Elimina