domenica 30 marzo 2014

Avete preso tutto da..

Oggi in spiaggia fra giochi, frutta, risate, boomerang lanciati, incidenti schivati, libri letti e tante chiacchiere ho chiesto ai miei bimbi di quello che era accaduto con l'Imbecille..
Gli ho chiesto che cosa facevano loro durante tutta la sgridata, come si sentivano come stavano..
Mi hanno detto: "Abbiamo scollegato il cervello. Detto in automatico: si, si, si, certo. E atteso la fine del tutto"

Poi hanno aggiunto: "In tutta quella menata ci ha fatto un fantastico complimento! Ci ha detto ""avete preso tutto da vostra madre!""

Ci siamo guardati ed abbiamo riso.


Micol Morelli miodna
caderefamale.blogspot.it


sabato 29 marzo 2014

Indicazioni stradali

Venerdì dovevo andare ad un corso in azienda, 
all'uscita dell'autostrada per prendere poi la super strada vedo una valanga di cartelli di segnalazione di IKEA.

Vero che ad inizio mese hanno aperto in zona una nuova filiale...
Temevano forse che i possibili clienti non trovassero la strada?
C'erano 25 cartelli gialli a distanza di 5mt l'uno dall'altro, li ho contati.
L'insegna gigante si vedeva anche a distanza senza occhiali.

La cosa assurda è che per l'aereoporto c'è solo una piccola indicazione e non proprio visibile, ed è di fianco all'IKEA..

E riflettevo che forse se avessero usato le segnalazioni di IKEA per farmi notare quanto era Imbecille l'Imbecille.. l'avrei capito prima, invece l'hanno segnalato come l'aereoporto!

Ora mi appoggio su un navigatore satellitare impostato su:
- sincerità
- trasparenza
- godimento

Micol Morelli navigatoredoc
caderefamale.blogspot.it

venerdì 28 marzo 2014

Plastica e cure

Veder rientrare i bimbi davvero abbattuti dopo due ore con il padre di plastica..mi fa davvero dispiacere.

Non li vede da 18 giorni e li rompe le balle perché:
- non lo hanno chiamato
- perché devono chiamarlo
Considerando che lui no gli ha mai detto dove era, quando partiva e quando tornava..

Mi hanno detto che la zuppa è durata oltre mezz'ora..

Arriverà il giorno in qui si sentiranno liberi di esprimere il loro pensiero anche a lui. 
Pensiero che lui non capirà.

Io ho iniziato a 9 anni a chiarire il mio pensiero con il mio di padre, incapace di esserlo. 
Ancora oggi non ha capito..

Intanto ho fornito loro un caldo abbraccio, un mega sorriso, tante coccole, coca-cola, patatine, peperoni, pomodorini e tutti e tre a vedere Capitan America al cinema.

Tutto è passato, sono sorridenti, allegri a dormire nel mio letto.

Quel "Ti voglio bene", quelle braccia al collo, quelle risate fra le coccole e il solletico, quell'immenso amore che ho per loro saranno una coperta sufficiente per tenerli protetti, al caldo e farli sentire voluti e amati.

Che Imbecille finto padre di plastica!!
Ha passato 70 minuti con loro ed ha avuto il coraggio di farli sentire colpevoli di una assenza di comunicazione creata da lui.

Micol Morelli CCP
caderefamale.blogspot.it

domenica 23 marzo 2014

Zapping

Sul divano, telecomando in mano, bimbi che giocano alla nintendo, io che chatto sul telefono e continuo sul cambio dei canali.
Prima c'era la Parodi in cucina poi sento un BOOMM e penso:
- porca l'oca è scoppiato il forno alla Parodi
Avevo solo cambiato su Top Crime ma ero troppo distratta per registrare la cosa..

Come ho riso

Micol Morelli
caderefamale.blogspot.it

sabato 22 marzo 2014

Convivenza e vita coniugale

Chiacchierando con amiche varie, 
in situazioni sentimentali e familiari diverse, 
chi felicemente o infelicemente sposata, 
chi felicemente o infelicemente separata..
mi sono resa conto che io con l'Imbecille in fondo non ho mai convissuto davvero.

Facendo viaggiare rapidamente la mente alle cose pratiche legate alla casa, a tutti quei piccoli o grandi lavori di manutenzione che si fanno, a quel tran tran che caratterizza la vita assieme ho notato che quando era mio marito:
- incinta al settimo mese nella prima gravidanza ho preparato la camera per la meraviglia in arrivo, svuotata di tutto fatta tinteggiare all'imbianchino, risistemato tutto, montato tutti i mobili. Nel frattempo lavoravo normalmente 12 ore al giorno tutti i giorni.
- qualche anno dopo c'era da sistemare casa, tinteggiare le altre stanze, prendere un paio di armadi, pulire la soffitta cose del genere. Ho fatto i bagagli per tutti e per 10 giorni siamo stati in un appartamento di appoggio e intanto seguivo i lavori, partecipavo attivamente a tutto nella pausa pranzo e fuori orario di lavoro, lavoravo sempre mattina e pomeriggio e seguivo i bimbi. L'Imbecille era all'estero per le sue attività sportive, quando è tornato la casa era perfetta e tutto al suo posto.
- la spesa la facevo sempre io e la portavo su dalle scale io
- i bimbi li portavo sempre io dal pediatra, a scuola, alle feste, alle attività sportive ecc ecc
- le lampadine le ho sempre cambiate io 
- il giardino pulito e tagliato io, idem la siepe

Quindi non ho mai avuto lo stile di vita "avere un uomo in casa", quindi non ho subito il trauma dell'assenza in quel senso.
Facevo tutto prima da sola
Faccio tutto anche ora da sola

Solo che ora ho cambiato il letto :)

Micol Morelli moltoattiva
caderefamale.blogspot.it

domenica 16 marzo 2014

Frasi storiche

Ieri sera guardando Harry Potter con i bimbi sorridevo pensando alla mia battuta fatta al primo appuntamento con gli avvocati, praticamente una vita fa..

Eravamo in studio dal mio avvocato ed era il primo incontro, quello per trovare la strada per una consensuale.

E dopo tante parole con e senza senso, 
dopo occhi che non riconoscevo più, 
dopo quel senso di odio fastidio disturbo che vedevo e sentivo, 
nel momento in cui l'Imbecille lamentava il fatto che avessi bruciato la lettera di dimissioni (della nostra società) che mi era stata fatta consegnare da un fattorino, che lui aveva la foto del foglio carbonizzato a testimonianza delle mie azioni, 
a quel punto ho guardato tutti ed ho detto:

"Signori, stavo per pensare di firmare il foglio quando si è sviluppata una forma di autocombustione e si è autoincendiato. Sarà stato Voldemort!"

Il tutto con la massima serietà.

Ritrovata la vena ironica del mio essere ho ritrovato la voglia di combattere.

Micol Morelli frasistoriche
caderefamale.blogspot.it

mercoledì 12 marzo 2014

La scoperta del godimento

Le pagelle di metà anno erano fantastiche.
Il piccolo (settenne) si è scelto un video gioco, quello desiderato.

Il grande (novenne) si è scelto una seduta di 1 ora e 30 minuti di:
- massaggio piedi, mani, schiena

Luogo: lettino della mia estetista.
Considerando che ne ha sentito decantare le lodi in più di un'occasione, che a volte mi ha accompagnata, che è un godereccio, dovevo aspettarmelo.

Oggi quando l'ho visto in totale relax da goduria profonda, sotto le mani preparate dell'esperta shiatsu ho sorriso :)

Bisogna anche dire che i suoi piatti preferiti sono:
- risotto ai funghi
- spaghetti alle vongole
- cozze in tutte le maniere
- sushi
- aragosta
- frutta tropicale e non
direi che la SPA è nelle sue corde

La sera prima di metterli a letto la seduta di coccole e grattini è sempre più lunga e richiesta

Micol Morelli relaxneldna
caderefamale.blogspot.it

martedì 11 marzo 2014

Scompare Compare

Ken era sparito, poi è ricomparso via sms per fissare un appuntamento con i bimbi.

L'sms diceva "Ciao XXX e YYY sono il babbo, vorrei vedervi domani fatemi sapere se va bene."

Solo che ha sbagliato il nome di YYY!  
L'ha chiamato con il nome di un marchio sportivo di una attrezzatura che usa nel suo essere Peter Pan.

Per fortuna Y ha preso la cosa sportivamente prendendo in giro il padre per tutto il tempo (chiaramente solo con me e il fratello)

Poi nella telefonata Ken ha sbagliato lo sport di XeY che fanno basket e Ken gli ha chiesto come va a pallavolo.

Poi ha sbagliato palestra quando ha portato i bimbi a basket.


Ieri l'hanno visto e al ritorno erano felicissimi. 
Motivo della gioia: riparte di nuovo.

Alla mia domanda "Ma vi ha detto dove va?"
Risposta: "Certo! All'estero, se voleva essere più preciso ci diceva in questa galassia!!"

Ci sono arrivati da soli: informazioni su di lui pari a zero.

Padre di plastica
Marito di plastica
Ex marito di plastica
è un vero Imbecille
 
Micol Morelli iocisonosempre
caderefamale.blogspot.it

lunedì 10 marzo 2014

Linguaggio il seguito

Già consideravo eccessivo il tipo di comunicazione del collaboratore...
E' riuscito anche a superare quel limite, direi un comportamento decisamente "border line"

Basta dire che dopo una mia mail formale a lui e copia in direzione, dove puntualizzavo l'esigenza di seguire le procedure, mi sono ritrovata la chat di WhatsApp carica di suoi messaggi, idem per gli SMS. 
Ho mantenuto un atteggiamento di muro di gomma per il fine settimana che non è lavorativo. 

Stamattina in orario di lavoro ho puntualizzato la situazione mettendolo in freezer, in serata saranno pronte spero le carte per l'uscita diretta.

Ho bloccato il contatto su WhatsApp quando:
come foto del profilo si è messo uno scatto pornografico di un rapporto orale... (non suo, dal colore dei soggetti in foto, lui è caucasico loro afro)

Ora devo trovare le parole adeguate per inserire questo elemento nel mio rapporto per l'azienda :)
Mi converrà usare il termine fellazio, prestazione orale, immagine non conforme allo standard aziendale..

Vero che anche omettendo questo elemento la lista è talmente lunga che non è determinante.

Micol Morelli giurononhoparole
caderefamale.blogspot.it

sabato 8 marzo 2014

Linguaggio

Sono una amante delle parole,
apprezzo la capacità di usare termini diversi, 
attribuisco alla parola una capacità di far sognare, di far vivere sensazioni che vanno oltre il concetto che si intende esprimere.


Ognuno di noi ha un modo di usare il linguaggio, ha delle parole preferite, ha un modo di esprimersi 
caratterizzante.

Alcuni di noi esprimono la loro personalità usando linguaggi coloriti, parole forti, parolacce, frasi in dialetto, parole di appartenenza ad un gruppo, un gergo...

Quando si è a scuola o al lavoro si tende ad usare un linguaggio adeguato al luogo e alla situazione, anche all'interno di un linguaggio "formale" possiamo esprimere la nostra personalità, possiamo manifestare le nostre intenzioni e spiegare le nostre posizioni.

Questo è la mia idea di linguaggio.

Trovo fastidioso e diseducativo quando gli adulti usano un linguaggio colorito, con parole volutamente grezze e volgari di fronte ai bambini, in particolare di fronte ai propri figli.
L'educazione è una costante quotidiana, educhi di continuo.
Se usi parole volgari senza ragione, se non c'è rabbia, litigio, nessun motivo a giustificazione io trovo che sia un comportamento quasi "adolescenziale". 
Quando vedo i ragazzini che per darsi un tono, usano termini volgari, voci alte, sigarette, alcool non li trovo diversi da questi genitori.

Oggi mi è anche toccato gestire la comunicazione con un collaboratore evidentemente non in grado di distinguere, fra cortesia e familiarità. L'adolescente descritto sopra avrebbe fatto meglio!

Micol Morelli paroleparoleparole
caderefamale.blogspot.it

Quando perdo le staffe le mie parole diventano:
- taglienti e estremamente precise sul lavoro
- ironiche nella vita privata
- scurrili in auto

venerdì 7 marzo 2014

Scatti fotografici

Avendo 2 bimbi in più a merenda, cena e colazione ho realizzato che dovevo fermarmi nella mia giornata lavorativa e fare il minimo di spesa urgente.

STOP Esselunga per spesa relativamente veloce orario delle 13,20 ottimo per evitare ressa.

1° scatto:
carrello della spesa colmo, 65enne con scarpe nere tacco 12 con plateau, calze a rete nere, gonna nera aderente lunghezza ginocchio con zip a vista ovunque, capelli biondi con la forma del bigodino, rossetto rossissimo.
ho controllato erano le 13,20

2° scatto:
Combriccola al tavolino del bar del supermercato, 3 soggetti due uomini ed una donna (area pensione). Uno dei signori aveva un cappello da texano..
ho controllato nessun cavallo nelle vicinanze

3° scatto:
Passeggiava sereno sul marciapiede, signore 60enne, stivale jeans, giacca nera in pelle a torso nudo.. pancia da bevitore di birra
ho controllato avevo visto bene

Micol Morelli eroinversionelavorogiaccaesorriso
caderefamale.blogspot.it

giovedì 6 marzo 2014

Troppo

Oggi ero nostalgica,
voglia di coccole
di ricordi
di relax

Oggi sarebbe stata giornata da merenda lunga, nella piazza di Bolgheri
Oppure di passeggiata in centro a Firenze
O pranzo con plaid in spiaggia

Era giornata a rischio, troppo coccolosa, 

Per fortuna troppo indaffarata, troppi clienti, troppo lavoro, troppo km, troppo tutto

la lontananza a volte è complicata uff

Micol Morelli troppo
caderefamale.blogspot.it


mercoledì 5 marzo 2014

Parole

Oggi è stata una giornata di parole,
parole per presentazioni
parole per trattative
parole per calmare clienti
parole per spiegare
parole per insegnare
parole
parole
parole
fatti alla fine pochi, 
ora sono qui con la gola secca, la mente arruffata e un senso di noia e disappunto.

Certo la giornata mi ha riservato anche
parole di divertimento
parole di gioia
parole di passione
parole di dolcezza

Ora metto a riposo la lingua lasciando liberi i pensieri di vagare, creare, giocare, costruire e scherzare

Micol Morelli orazitta
caderefamale.blogspot.it

lunedì 3 marzo 2014

Cercasi..

Lunedì lungo, denso, provante.

Vorrei un massaggio lungo, leggero, rilassante..
Spalle, collo, schiena e piedi..

Uff quando una ha bisogno di un folletto non si trova mai in giro

Opterò per:
- tisana alla liquirizia
- un poco di ginnastica
- partita a candy crush

Micol Morelli follettocercasi
caderefamale.blogspot.it


domenica 2 marzo 2014

Diagnosi

Non aveva mai avuto nulla, assolutamente nulla.
Misure standard, regolazione standard, peso larghezza lunghezza tutto normale.
Questo per bene 10 anni

Ed ora da circa un paio di mesi ha un test clinico davvero preoccupante:
- instabilità
- cigolii continui sia a riposo che in movimento
- giunture instabili

Diagnosi fatta: è da sostituire è senza speranza!

Mi tocca cambiare il letto :)

Micol Morelli gioiedellavita
caderefamale.blogspot.it

5 ore

Vero che febbraio è un mese corto
Vero che non è neanche bisestile quest'anno e quindi solo di 28 giorni si tratta
Vero che Ken si rende disponibile di rado con i figli

ma 5 ore in un mese mi sembrano davvero una miseria.

So da foto su social network che è stato all'estero per le solite gare di Peter Pan, ma non ha detto nulla ai bimbi, si è solo semplicemente eclissato.

Fosse una eclissi totale non sarebbe male!... ma si è ripresentato sotto forma di sms che diceva:
"Ho chiamato non avete risposto, è tanto che non vi sento CHIAMATEMI"


Vi confesso che non mi stò lamentando, tutt'altro. Trovo rilassante la vita senza interferenze Keniane