sabato 22 marzo 2014

Convivenza e vita coniugale

Chiacchierando con amiche varie, 
in situazioni sentimentali e familiari diverse, 
chi felicemente o infelicemente sposata, 
chi felicemente o infelicemente separata..
mi sono resa conto che io con l'Imbecille in fondo non ho mai convissuto davvero.

Facendo viaggiare rapidamente la mente alle cose pratiche legate alla casa, a tutti quei piccoli o grandi lavori di manutenzione che si fanno, a quel tran tran che caratterizza la vita assieme ho notato che quando era mio marito:
- incinta al settimo mese nella prima gravidanza ho preparato la camera per la meraviglia in arrivo, svuotata di tutto fatta tinteggiare all'imbianchino, risistemato tutto, montato tutti i mobili. Nel frattempo lavoravo normalmente 12 ore al giorno tutti i giorni.
- qualche anno dopo c'era da sistemare casa, tinteggiare le altre stanze, prendere un paio di armadi, pulire la soffitta cose del genere. Ho fatto i bagagli per tutti e per 10 giorni siamo stati in un appartamento di appoggio e intanto seguivo i lavori, partecipavo attivamente a tutto nella pausa pranzo e fuori orario di lavoro, lavoravo sempre mattina e pomeriggio e seguivo i bimbi. L'Imbecille era all'estero per le sue attività sportive, quando è tornato la casa era perfetta e tutto al suo posto.
- la spesa la facevo sempre io e la portavo su dalle scale io
- i bimbi li portavo sempre io dal pediatra, a scuola, alle feste, alle attività sportive ecc ecc
- le lampadine le ho sempre cambiate io 
- il giardino pulito e tagliato io, idem la siepe

Quindi non ho mai avuto lo stile di vita "avere un uomo in casa", quindi non ho subito il trauma dell'assenza in quel senso.
Facevo tutto prima da sola
Faccio tutto anche ora da sola

Solo che ora ho cambiato il letto :)

Micol Morelli moltoattiva
caderefamale.blogspot.it

4 commenti:

  1. Son quei cambiamenti che fanno la differenza :)

    RispondiElimina
  2. Tu lo sai che c'e' un lato positivo in questo ? Se non lo sai te lo dico io: il tuo e' un amore finito e non hai molto di positivo da ricordare. Questo ti permettera' di raccogliere positivamente - se gia' non e' avvenuto - i nuovi affettti che arrivano. Ecco, magari ti domanderai che hai fatto per prendere una simile cantonata ! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono decisamente cosciente ;)
      L'introspezione ironica è una costante del mio essere, più divertente che andare in analisi e meno costosa aahahahah

      Elimina