mercoledì 30 aprile 2014

Corsi aziendali

Due balle...

Forse non sono io nel periodo giusto, ma i corsi motivazionali aziendali mi stressano l'anima!
A parte che mi sembrano un insieme di tante cagate sentite e risentite che non trovano spazio nella mia testa per la motivazione.
Inoltre ogni volta mi lasciano un senso di totale insoddisfazione, di senso di fallimento e di voglia di fuga altrove.

Oltre a questo è un periodo davvero difficile lavorativamente per me, faccio fatica a produrre e guadagno solo se produco.
Vero che se produco non mi lamento, ma se sono in fiacca come questi 15 giorni... pauuuura

La lista delle scuse è lunga ed è reale, ma nel mio mondo lavorativo mentale non ci sono scuse per l'inefficienza.
Sono dubbiosa su alcuni aspetti e questo mi porta a rallentare e a essere meno incisiva sul mercato.

Comunque stabilito che il conto in banca va rimpolpato mi tocca assolutamente automotivarmi e lavorare, altro che segate di discorsi..

Che palle ogni volta che esco da questi corsi mi tornano in mente i bei tempi dell'unico lavoro che ho davvero adorato, dei boss aziendali che adoro tutt'ora..
Mi mancano, sono stati anni magnifici e come tornerei indietro a quel giorno rientrando da un mega meeting dalla svizzera e non direi niente del fatto che voglio uscire dalla società e sperimentare altro. Quel giorno dove ho modificato così tanto della mia vita, quel giorno che ho deciso che creare la famiglia era più importante del lavoro,
Quel giorno dove ho fatto il seguente ragionamento:
-l'uomo della tua vita lo incontri una sola volta, il lavoro lo puoi trovare ovunque. Che cogliona!

Ma quell'azienda è cresciuta le sue esigenze non includono più me, è in un'altra regione non vicina alla mia.
Ci penso spesso se mi proponessero di tornare... forse è quello che vorrei anche se significherebbe stravolgere la vita ai bimbi, andare a vivere nello smog, vivere in auto, affidare i bimbi a baby sitter, essere sempre in giro..
Poi vedo i bimbi come stanno bene e mi domando:
- io
- o loro

Le risposte cambiano talmente spesso che non ho una linea logica o una linea guida, tanto comunque l'offerta non è arrivata e ora non arriverà di certo più.
Forse sono proprio un disastro nelle scelte importanti:
- lavoro: una super cagata fatta
- uomo scelto come marito: una super cagata fatta
- soldi: persi talmente tanti soldi buttati dentro l'azienda oramai chiusa. Altra super cagata

I bimbi sono meravigliosamente fantastici.
Certo posso guardarla anche come:
- tante cagate già fatte quindi ora solo frutti polposi :)

Micol Morelli ottimistasemprecoglionasisperabasta
caderefamale.blogspot.it

p.s: la bilancia è morta è il mio secondo giorno di digiuno controllato ne restano solo 4

5 commenti:

  1. In un'altra vita voglio nascere maschio. Unici interessi sesso e lavoro.
    Probabilmente parlo così perché non sono mamma, ergo non posso capire molte cose. Ma in un modo o l'altro siamo sempre noi donne che dobbiamo sbatterci in mille modi per conciliare tutto. E tu riesci perfettamente, sei in gamba.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il motivatore di oggi si sentiva "figo" perché mentre il ginecologo ricuciva la moglie dopo il parto lui lo rilassava parlandogli di moto da corsa! Io gli avrei dato una testata sul naso a lui e al ginecologo!!

      Elimina
    2. Dionnipotente, all'idiozia non c'è mai fine...

      Elimina
  2. Posso dirti che questo e' (di gran lunga) il più' bel post che tu ab scritto (o io abbia letto) ?

    C'e'....tutto! E io avrei diverse cose da dire e anche da chiederti e poi forse anche a rischio della privacy...e quindi evito e mi tengo le tue parole.

    Dico solo una cosa per chiudere. Da sempre ma in particolare ora odio i corsi motivazionali. Conosco i principali formatori italiani e non solo. Li odio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vorrà dire che faremo un aperitivo prima o poi, una della volte che saremo in zona, chiaramente sempre in incognito ;)

      Elimina