venerdì 30 maggio 2014

Lavori forzati

Stabilito che dovevo risistemare la stanza del mio grande, per evitare ripensamenti ho usato il seguente metodo:
- iniziare oggi finito il lavoro alle 17.00
- mettere TUTTO proprio tutto in corridoio per evitare la tentazione di fermarmi a metà
- pulire scaffali oramai vuoti
- cambiare la posizione ai mobili
- scegliere i giochi da tenere e quelli da regalare
- trasformare la stanza per un quasi decenne con la passione per libri e videogiochi 
..
Certo ho scatole e sacchi in salotto e all'ingresso, mi sembra di essere in un deposito ma ora mollo e vado a letto.

Certo che i miei fine settimana sono proprio all'insegna della vita mondana, cene, feste, uscite con amici, serate a teatro, ecc ecc

E' anche vero che mi ha riempita di "Grazie davvero sei un tesoro. Sei stata bravissima mi piace tanto." sorride da ore ed è nel suo letto gigante a leggere :)

Micol Morelli tolgoiguantidiplastica

mercoledì 28 maggio 2014

Giornata...

Dunque:

1) ho ricevuto 86 chiamate dall'allarme del mio ex negozio passato nelle mani delle amiche di Barbie. La prima telefonata alle 6.05 stamattina l'ultima alle 15.20.
L'allarme non è mai stato scollegato dal mio numero di cellulare nonostante dal 2012 chieda all'Imbecille di provvedere.
Oggi apoteosi l'allarme è andato in corto e le rotture di palle a me!
Alle 12 stufa di vedere il mio telefono accendersi ogni 2 minuti ho chiamato il negozio parlato con le amiche di Barbie spiegato chi chiamare (il disegnino non l'ho fatto ma serviva) e alle 15.00 il martirio è terminato.

2) durante ciò ho fatto "addestramento nuovi venditori" in altra città e avrei voluto usare le parole per l'addestramento cani per far memorizzare loro concetti e comportamenti

3) arriva a pranzo un sms dell'Imbecille con il quale vorrebbe comunicarmi che non va a prendere i bambini oggi pomeriggio come stabilito ieri sera con loro alle 20.00 La mia risposta non lascia margine: o va o va!

4) recupero i bimbi alle 19 e sono cotti come tamburi e il grande ha compiti per domani ma è talmente stanco da avere quasi le lacrime. Visto che in 4 anni di scuola non ho mai fatto una giustificazione per compiti non fatti ed ha tutti 9 e 10 gli comunico di non fare i compiti di fregarsene che si rilassi in compenso. 
Per migliorare il senso di relax cena spaciugo in locale anni '50 con camiere sui pattini, loro coca cola alla vaniglia io super birra alla faccia della dieta

5) tornati a casa mi chiama mio padre con il quale faccio una litigata notevole. 
Elemento scatenante il fatto di non avergli detto che ho una relazione e di averglielo presentato senza preavviso.
Dunque:
- non ho nè venti nè trent'anni 
- il marito Imbecille l'ha conosciuto dopo anni che ci uscivo
- i consuoceri li ha conosciuti sulle scale della chiesa prima del matrimonio
- non ha conosciuto l'80% delle relazioni della mia vita
- le volte in cui ho provato a renderlo partecipe dei miei pensieri è stato un disatro
- non ha partecipato alla mia vita da quando ho 9 anni
- è all'oscuro di lavori che ho fatto, di viaggi, di amici, di tutta la mia vita
- io non so nulla della sua vita sentimentale e quant'altro
e mi rompe i coglioni per non avere fatto una comunicazione di preavviso???
Non ci ho visto, ed ho espresso pareri, esternato commenti e tratto conclusioni. Il tutto senza usare parolacce e senza inquietarmi

Ora mi infilo a letto e dormo sono stanca. Per fortuna la mia giornata (prima delle 6) è partita fantasticamente.

Micol Morelli aduraprova
caderefamale.blogspot.it

lunedì 26 maggio 2014

Educazione e dispetti

Se me l'avesse chiesto in modo gentile e garbato l'avrei fatto, ma di fronte ad una richiesta maleducata e cafona mi fermo.

Tornando, domenica ho trovato nella posta una lettera accartocciata:
- era un atto di notifica per il canone RAI del 2014 a nome dell'Imbecille.
Dietro a penna c'erano delle annotazioni poco simpatiche nei miei confronti che mi ordinavano di pagarlo e di mandare una mail di conferma immediatamente. Il tutto condito con messaggi poco cortesi.

Proprio settimana scorsa pensavo al fatto che non avevo fatto il pagamento del canone e forse mi era sfuggita la richiesta, è ancora intestata a nome dell'Imbecille e la sua posta segue vie misteriose :)

Se fosse stata una richiesta civile avrei provveduto.
Siccome è una richiesta da stronzo non provvedo. Demeriti cavoli suoi.
Se penso a tutto quello che pago e non gli chiedo un euro..

Sono cosciente che è un dispetto e al momento mi diverte.

Micol Morelli echecavolo
caderefamale.blogspot.it

sabato 24 maggio 2014

date

Ops..
mi sono accorta oggi che ieri sarebbe stato il mio anniversario di matrimonio.

Mi sono dimenticata la data ..ho usato l'app per scoprire quale giorno era.

Ho fatto fondere la fede nuziale quindi non ho più la data incisa dentro
(è per quello che la scrivono, ora lo so)

Che meraviglia la mente fa pulizia di elementi inopportuni
Ho dimenticato la data
Ho dimenticato il numero di telefono
Ho dimenticato l'odore, la faccia, le mani tutto

Che fantastica dimenticanza :)

Micol Morelli memoriaselettiva
caderefamale.blogspot.it

Tuffo doppio carpiato in una vita fa.

Sono in terra lombarda per varie cose da fare e per amici da incontrare.
Ieri sera ho partecipato ad una cena di classe, non era proprio la mia classe nel senso che sono stata errante, ma un anno l'ho fatto con loro e con una di loro ero amica prima durante dopo ed ancora ora.

Non erano molte al tavolo, di una classe di quasi 30 elementi (solo due erano i maschi) solo in 5 si sono presentate più io e la mia fantastica super amica (quella con la quale ho fatto tutte le altre restanti classi)

Siamo state le ultime ad arrivare, io ero di corsa dalla mattina per riunioni di lavoro, per recupera i bimbi, per parti per arrivare in tempo, per il cacchio mi sono dimenticata mille cose..

Comunque arrivati al luogo scelto:
è stato un tuffo doppio carpiato in una vita fa.

Non erano più i banchi di scuola, ma sapevo dove metterle di posizione in quell'anno. 
Nessuna di noi era identica, le vicissitudini della vita hanno lasciato traccie, macchie, segni, ricordi, racconti, esperienze.
Ma tutte eravamo sorridenti, curiose nel senso bello del termine.

Le aspettative in quegli anni erano varie, c'era chi aveva le idee già chiare e chi come me era nella totale navigazione a vista. 
Facevamo progetti, ci vedevamo all'estero, a condividere appartamenti e progetti lavorativi. 
Non vedevamo mariti o figli, neanche ragazzi, c'eravamo solo noi.

La voglia di evasione era tanta, con fughe a Londra in tempi in cui non era così accessibile come oggi, voglia di mordere la vita, di divertirsi, di fare indigestione di esperienze.
Sorrido pensando agli anni della scuola superiore, per tutte le esagerazioni, le sfide, le amicizie, i litigi, i sogni.
Se penso alle estati ricordo, cambi di abiti in auto micro (X19), calze di pizzo bianche, minigonne, stivali, uscite non prima di mezzanotte, bagni in piscina, feste, divertimento puro.

Poi la scuola è finita. 
E' iniziato il lavoro per alcune l'università per altre, problemi per tutti.

Quello che mi manca di più sono i sogni..
Quando pensavo al 2014 immaginavo un quadro molto di verso rispetto a quello nel quale sono ritratta ora. Non sapevo che cosa avrei incontrato per la strada attraversando la vita.


Mi sono divertita, ho ricordato, ho riso, ho ascoltato, ho raccontato
Grazie

Micol Morelli minidijeansstivaliverdi
caderefamale.blogspot.it

mercoledì 21 maggio 2014

Servizi non richiesti

Tornare a casa con mille pensieri in testa e un sacco di cose di lavoro da terminare,
entrare nel vialetto e vedere al di là della siepe degli operai.

Ingurgitare al volo delle proteine alle 17.30 perchè prima ho preso solo dei caffè, rispondere all'ennesima telefonata e guardare fuori dalla veranda e vedere:
...nel giardino bonsai c'è una scala da giardiniere con sopra un giardiniere tutto tattuato, capelli rasta lunghissimi che stà livellando a modo tutta la siepe..

Termino la telefonata esco e domando:
io - "Buonasera, è un nuovo servizio?"
lui- "Salve, mi scusi sa ma era più comodo terminare il lavoro da qui, così ho sistemato anche la sua siepe"

Direi che come servizio non richiesto è decisamente ottimo :)
Siepe del giardino bonsai in ordine perfetto grazie al giardiniere del vicino ;)

Sorprese gradevoli tornando a casa

Micol Morelli vogliorelaxsuldivano
caderefamale.blogspot.it

domenica 18 maggio 2014

Esito

Reduci dalla comunione

Commovente
Arrivati in bici (tacco 10 incluso), preparato il grande con il saio di ordinanza, mattina bellissima, tutti festosi sorridenti in mezzo all'aria di gioia.
Chiesa allegra, addobbata di bianco, fiori e drappi.
Veder entrare in chiesa 30 bambini in fila con il saio bianco un fiore in mano dietro un prete commosso è stato bello.
Vedere il grande sedersi davanti a me e sorridermi è stato meraviglioso.

I padri dovevano stare in piedi, dietro le madri.
La mamma vicina a me mi chiede:
vicina "Scusa tuo marito?"
io "Non ti preoccupare non c'è"
vicina "Sono separata anch'io sai.. è arrivato eccolo"
io "Non ti preoccupare sono separata anch'io ma il mio è stronzo!"
la vicina sorride.

Cosa dire di un padre che dopo un ricatto chiama stamattina e dice:
"Sono lontano non so quanto sto via non vengo"

Si è perso l'ennesimo momento di vita dei suoi figli.

Io ho goduto di ogni singolo attimo,
Il momento del bacio speciale del "Scambiatevi un segno di pace"
Il momento della prima ostia
Il sorriso sereno del dopo la comunione
La voce del Maestro A. B. che ha cantato per noi
La foto di gruppo
La mano del prete sopra la sua testa per la benedizione
Gli amici che si congratulavano
La macchina piena di bambini pronti per il pranzo
I giochi a tavola
Le corse in spiaggia
L'apertura dei doni
Lo stupore nel trovare la stilografica nera con inchiostro nero e pennino oro che desiderava

Ho goduto di tutto

La Furia Rossa c'era (la mamma di Ken), arrivata in chiesa puntale a pranzo tardissimo ma con una torta per il nipote ho anche visto della commozione nei suoi occhi...

Grazie alla mia famiglia, grazie alla comunità che rende questi eventi speciali.
Stasera ci sarà la processione in paese, i bimbi con il saio in giro per le vie con il prete a benedire il mare e la cittadina. Sarà emozionante.

Ora vado a raccontare una delle storie di Jack e Gertrude, di là ho una platea in attesa :)


Micol Morrelli cuoreinfesta
caderefamale.blogspot.it

mercoledì 14 maggio 2014

Vorrei sbagliarmi

Dunque: l'Imbe ha visto i bimbi venerdì, quando ha fatto la menata al grande per la comunione.
Siamo a mercoledì sera
oggi non ha chiamato
ieri non ha chiamato
l'altro ieri non ha chiamato
l'ultima telefonata risale a Domenica sera..

Potrebbe essere che gioca la carta di non chiamare per poi dire:
-"Tu non mi hai chiamato e io non sono venuto alla comunione"

Così farebbe le sue cose del fine settimana:
- Peter Pan
- Vesti la Barbie svesti la Barbie

e sentirsi legittimato a non venire alla comunione dando la colpa in primis a me e poi al bimbo

Vorrei sbagliarmi e scusarmi per aver pensato tanto male..


Micol Morelli vedremocheaccade
caderefamale.blogspot.it

martedì 13 maggio 2014

Fine Inizio

Confermato: la macchina precedente non ha senso ripararla va quindi in demolizione, i Km erano 82.600
la rottura della cinghia ha innescato la distruzione di tutto quello che si poteva rompere..

Stasera siamo andati a svuotarla salutarla fare due foto ricordo e a chiudere un capitolo.

L'avevo preso un anno dopo la nascita del maggiore perchè mi serviva più spazio per trasportare tutto, mi è sempre stata simpatica, capiente, si parcheggiava davvero in due mosse, ho caricato di tutto sopra, ho fatto vacanze con i miei bimbi, caricato e scaricato bimbi, piante, mobili, libri, storie, ho pianto e riso dentro quell'auto, mangiato, allattato e giocato.

Poi ho firmato i documenti e siamo saliti su quella nuova.

Volevo fare questo passaggio con i bimbi che erano decisamente entusiasti e felici di una disavventura che ci ha portato una auto nuova grazie alla disponibilità e alla collaborazione della mia famiglia.

In una settimana macchina andata e macchina arrivata.

Ora è parcheggiata sotto casa, con tutte le coperture assicurative necessarie visto che la defunta non necessitava di tante attenzioni..



Devo prenderci confidenza, sentirla mia.
Il grande comunque appena salito ha fatto una cosa deliziosa per farmi sentire a casa:
- mi ha cercato e memorizzato immediatamente radio Deejay

Stasera studio il manuale, domani sperimento.
Ho scelto un modello con 7 anni di garanzia, soccorso stradale Italia ed Europa integrato e senza cinghia ma catena ;)
Ho già dato con la cinghia....


Micol Morelli autonuovaarrivata

lunedì 12 maggio 2014

Servizio clienti

Sembra che negli ultimi 10 giorni il servizio clienti dell'azienda stia diventando disservizio clienti..

Vero che la crescita è del 20% ogni mese
Vero che il personale nuovo deve essere formato
Vero che non si può essere bravi su tutto

Vero però che le procedure possono essere spiegate e migliorate, se le informazioni non vengono condivise è più difficile far funzionare il sistema.
Il vero problema è anche che in tutte le attività lavorative precedenti ero molto vicina alla direzione e quindi presente nella generazione di ogni procedura, ero quella con maggiori informazioni e ne avevo la gestione. Questo aspetto mi manca, non sapere mi irrita, il concetto di procedura massificata se non è massificata da me non lo sopporto.

Se ci deve essere uno stato dittatoriale dell'informazione insomma voglio essere il dittatore!
Che palle non essere nell'elitè ma nella plebe ;)

Micol Morelli rotelladell'ingranaggio
caderefamale.blogspot.it


Inviti e dubbi

Il grande ha invitato la nonna (la Furia Rossa) alla comunione,
lei ha detto che avrebbe piacere a venire, le manderò pertanto le coordinate dell'evento.



Dubbio:
- aveva detto anche "Bimbi questa settimana andiamo a prendere i regali del compleanno" questo per gli ultimi 3 compleanni e non ha mantenuto la parola.
- aveva detto anche "Certo che vengo a Natale" chi la vista...
- aveva anche detto "Questa settimana ci vediamo di sicuro" dimenticato il tutto
- aveva detto "La Befana passerà anche da me mi raccomando" la Befana non è passata


Come dire la sua parola non ha proprio un peso, direi che è alquanto ballerina..
Magari mi stupirà con effetti speciali venendo, chiaramente vestita da vamp cercando di monopolizzare ogni uomo in circolazione.

Attendiamo gli eventi.

Micol Morelli quantepersoneintotale
caderefamale.blogspot.it

domenica 11 maggio 2014

Forze volanti

Ieri c'era il sole e il giardino bonsai sembrava la giungla bonsai,
i fiori messi il mese scorso erano annegati a causa delle piogge e necessitavano di sostituzione,
l'erba (erbaccia-erba di campo- sterpaglia) aveva raggiunto livelli interessanti,
quindi ho deciso per il giardinaggio.
Comprati fiori nuovi,
messa tuta da lavori in giardino (pezzo sopra del costume e pantalone della tuta) e via operazione puliamo il giardino bonsai.


Nella zona pranzo estate, vedo sopra il tavolo di legno una montagna di truccioli di legno.. alzo gli occhi e vedo sulle travi un buco grosso come un dito..
All'inizio penso alle termiti del legno, quindi spruzzo il classico anti-tarme in tutti i punti che mi sembrano attaccati poi vedo un essere volante di dimensioni di un colibrì che cerca in ogni modo di avvicinarsi al foro ma visto che puzzava di veleno si allontanava, per essere certa di aver effettuato lo sfratto ho anche spruzzato l'essere volante.
Poi ho scoperto che si chiama ape legnaiola e che fa il nido in buchi creati nel legno ed è una vera rompipalle.

Domani controllo che il trasferimento sia stato definitivo.

Danni riportati:
- tagli vari ed eventuali sulle mani
- punture di zanzare a volontà
- stordimento da veleno per sfrattare l'essere

Però ora ho:
- giardino bonsai in ordine
- appartamento buco sulla trave libero
- fiori vivi per il momento


Micol Morelli chemaldigambe
caderefamale.blogspot.it

sabato 10 maggio 2014

Ricatti e gioie

Ieri Ken vede i bimbi, li prende al solito a scuola alle 16.30

Io li recupero nella cittadina dell'evento tanto atteso in compagnia del migliore amico del grande.
Recupero fatto in territorio neutro senza accessori tranne il grazie e ciao.

Chiedo ai bimbi se è tutto ok, il grande guardando me e il suo amico dice: "Poche menate ma pesanti!"
io chiedo in che senso..
Lui: "Gli ho chiesto se viene alla mia comunione e lui invece di rispondermi mi dice - TU MI DEVI TELEFONARE, SE VUOI QUALCHE COSA DEVI DARE QUALCHE COSA - e se viene o no non me l'ha detto!"

Che stronzo! Sono certa che non ha interesse/intenzione di venire e in questo modo fa ricadere la colpa sul bimbo sotto forma di ricatto.
Vedremo...
Io ho tranquillizzato il bimbo spiegandogli che in genere il fine settimana ha sempre impegni sportivi e di rado si rende disponibile, di non starci a pensare, che alla comunione ci saranno i suoi amici e noi di famiglia (la mia chiaramente, quella del padre si riduce ad una zietta adorabile che spaccherebbe la faccia Ken tutte le volte)

Poi siamo andati all'evento Potter, bimbi vestiti a tema con mantelli stemmi e bacchette pronti per un mondo di magia.
Il grande si è fatto autografare uno dei libri di testo della scuola di magia dal regista del 3° film e gli ha chiarito il fatto che fa teatro da 5 anni...non si sa mai magari gli serve un nuovo attore ;)

La gioiosità della serata ha fatto sparire tutti i fumi di nuvole nere Keniane

Micol Morelli imieimaghidolcissimi
caderefamale.blogspot.it

giovedì 8 maggio 2014

Per non smentirsi

Convinco i bimbi a chiamare Ken per confermare l'appuntamento di domani, chiedendogli di lasciarli invece che a casa in un punto preciso in un "quartiere" vicino perché c'è un evento molto interessante legato alla saga di Potter.

I bimbi carichi e felici chiamano, confermando l'appuntamento chiedendo cortesemente di riportarli, invece che a casa in questo luogo dove io li avrei attesi.
Per tutta risposta Ken li ha cazziati dicendo loro che lo chiamavano solo per questioni organizzative e non per sentirlo, gli ha fatto due palle telefoniche ed ha chiuso.


Un vero genio della comunicazione:
- li cazzia se non chiamano
- li cazzia se chiamano
- non gli chiede neanche il motivo della variazione

E' un vero rompicoglione Imbecille.
Ci credo che poi i bimbi non hanno mai voglia di sentirlo..

Micol Morelli
caderefamale.blogspot.it

martedì 6 maggio 2014

Diagnosi

Dunque auto clinicamente in coma irreversibile. 
Rotta la cinghia e di conseguenza tutto quello che si poteva rompere.

Soluzione nuova macchina.. Non era in previsione quest'anno ma il prossimo, merda!

Forse non avrei dovuto portarla a lavare ma lasciarla in condizioni igieniche esterne indecenti come era abituata.
Forse non avrei dovuto acquistare i tappetini nuovi.

Sono stata troppo premurosa tutto assieme in una settimana e secondo me non ha retto il colpo.

Dovevo continuare a trattarla come d'abitudine: come un oggetto

Oggi fatto preventivi domani dovrò decidere.

Detesto questa sensazione di essere di peso vorrei alla mia età trovarmi in una situazione di non dover pesare su nessuno e arrangiarmi da sola e invece ci sono imprevisti che al momento non sono in grado di gestire in totale autonomia. Ho una famiglia meravigliosa che mi sopporta e mi supporta e devo solo dire grazie per il momento, spero di avere l'occasione per recuperare e ripagare tutto in mille modi.

Micol Morelli unsuperenalottonooo
caderefamale.blogspot.it

lunedì 5 maggio 2014

Lunedì punteggio..

Vediamo se ricordo tutto:
- la bilancia dice 500 gr in meno di ieri :)
Micol 1 Lunedì 0
- ho cercato di fare la voltura dell'utenza acqua che da noi è sempre un casino e sembra che fra un mese sia possibile
Micol 2 Lunedì 0
- sono andata da un cliente, incontrato al cinema due settimane fa che sembrava avesse il problema più grosso del mondo causato dalla mia società ma non era in grado di spiegarsi, oggi ho parlato con la sua segretaria e il problema c'era ma non era con la mia società e io potevo risorverlo comunque.
Nel frattempo che si svolgeva la nostra conversazione fuori nel piazzale si svolgeva la seguente scena: 4 soggetti 3 uomini e 1 donna (uno è un avvocato sui 36 che si fa comprare ancora i vestiti dalla mamma ma pensa di essere figo) la conversazione sale di tono, molto, iniziano ad urlare a mettersi le mani addosso e poi vengono separati da un elemento sopraggiunto. L'avvocato intanto prendeva appunti.
Ho aspettato che finisse la tempesta sono uscita, ricordato al cliente che non era la mia di azienda ad aver fatto casino e via.
Micol 3 Lunedì 0
- due appuntamenti fruttiferi di lavoro e altri due decisamente coltivabili a breve.
Micol 4 Lunedì 0
- pausa pranzo dietetica ma soddisfacente e giro veloce per verificare i prezzi e i modelli delle cucine a libera installazione per cambiare la mia.
intervallo
- visita da cliente indeciso e anche un po' viscido. 
Micol 4 Lunedì 1
- tempi stretti devo tornare a prendere i bimbi per portarli a fare due commissioni. Prendo l'autostrada per fare in fretta da 24' scenderei a 16' in tempo per parcheggiare e recuperare i pargoli. Sento uno strano rumore..la mia auto smette di funzionare di colpo, ho solo i riflessi per mettermi in corsia di emergenza e lei muore li. Panico!! chiamo il 112 per il soccorso, una amica per i bambini, respiro lentamente pensando alle mille cose da fare verso sera e domani mattina e sicuro sarò senza auto.
Soccorso arriva, mi faccio portare dal mio meccanico, pago. Macchina in condizioni gravi ma non si sa ancora quanto, quindi cerco un auto a noleggio.. mi calmo e recupero i pargoli.
Micol 4 Lunedì 40
Così non è valido.......
Però  aspetta.. :
- se non mi posizionavo in corsia di emergenza era peggio, molto peggio
- se non trovavo soluzione ai pargoli in 5' era un casino
- se non trovavo la macchina in sostituzione anche
Riconteggio
Micol 7 lunedì 1


Micol Morelli domanisoquantomicostailgioco
Caderefamale.blogspot.it

domenica 4 maggio 2014

Una Domenica mattina

Svegliarsi al suono di una telefona meravigliosa, una voce che avrei voluto sentire al mio fianco e condividere il risveglio.
Bere un caffè nel silenzio di casa.
Sentire i bimbi alzarsi, coccolosi e sonnachiosi, vederli fare la loro colazione sul divano.
Poi ognuno con il proprio libro sul divano per un'ora di relax.

Prepararci per la messa, siamo di comunione fra due settimane..
Entrare nella chiesa dove mi sono sposata, dove i bimbi sono stati battezzati, dove ho trovato penombra per le mie lacrime, dove ho trovato sorrisi per asciugarle.
Far vestire i bimbi per il servizio all'altare vederli salire le scale in mezzo alla gente.
Cercare di rimanere concentrata per dedicare quei pochi minuti alla spiritualità, scoprendo che la mente fugge ovunque fra le cose da fare, gli impegni, i vorrei i non posso i dovrei, i vorrei averti qui.
Scoprirmi a chiedere di proteggere i bimbi e di farmi diventare più saggia.
Scoprire che la voce che sta cantando è di un grande maestro a messa anche lui e ci allieta con il suo dono senza sfarzo, solo piacere.
Uscire e dire buona domenica alla vigilessa che non vedevano da qualche mese.

Uscire nel sole con i bimbi per mano e infilarsi in una libreria, ognuno si sceglie il cibo per la mente e come sorridono e mi dicono "Grazie" mi omaggiano di  un balletto per la gioia di aver trovato un libro tanto voluto :)

Sono le piccole cose che riempono la vita, ma sono quelle che si ricorderanno sempre.

La presenza al tuo fianco,
la mano che ti tiene,
il rito a volte noioso ma anche necessario,
il senso del giorno di festa,
le piccole soddisfazioni,
i momenti di lettura in attesa del pranzo pronto,
il lavatevi le mani bimbi,
il vivere con gioia ogni momento.

Io ricordo la domenica mattina di quando ero bambina con mia sorella, il vestirsi bene per la messa, il velo di pizzo da indossare in chiesa, il gelato subito dopo, andare a comprare i pasticcini per il pranzo, passare in edicola per vedere se è arrivato "Il Corriere dei Piccoli", al bar con il nonno e poi i pranzo.
Poi tutto si è stravolto, ma quella fotografia non ha i bordi sbiaditi è nitida come se fosse stata scattata ieri.


Micol Morelli buonadomenica
caderefamale.blogspot.it




sabato 3 maggio 2014

Tradizioni di famiglia Keniana episodio 1°

Ci stavo ripensando oggi, dopo che un'amica mi ha riferito un paio di "pettegolezzi" sulla mamma di Ken..

Anche loro hanno delle tradizioni di famiglia, non sono molte ma sono ben radicate:
Episodio 1°:
Qualche anno fa stranamente arriva a casa Ken con un sacchetto del negozio "Ferrari" e dentro 2 giubbotti di pelle stile pilota formula uno per i bimbi, etichetta carta di rivestimento ecc ecc.
E dice "Ecco mia madre è la solita! Non compra mai niente ai bimbi in nessuna occasione e poi guarda con cosa si presenta, chissà quanto avrà speso! Poteva anche chiedermelo! Solo perché ha visto tua madre fare regali ai bambini!"



Io non commento neanche la cosa, già all'epoca non avevo occasioni particolari per frequentarla, a causa di una serie di suoi atteggiamenti, l'unica cosa che penso è quando cavolo è andata a prendergli non abbiamo un negozio in zona. Vero è che c'erano stati dei parenti stranieri la settimana prima in zona Ferrari..
Vero anche che il suo negozio è un monomarca di un'azienda di lusso sempre in zona Ferrari.

Dopo circa un paio di mesi sono a fare la spesa all'Esselunga con i bimbi (senza giubbotti).
Parcheggio.
Scendiamo dall'auto direzione carrelli e mi ferma un venditore senegalese dicendomi:
"Signora, buongiorno. Allora ai bimbi sono piaciuti i giubbotti Ferrari che la nonna a preso da me?"

Vi giuro che nella testa ho iniziato a ridere come una matta!
Continuo a ridere ogni volta che ci ripenso.

L'aveva studiata bene, confezionando il tutto il quel modo. Ma a ché pro..
I nipoti sono i suoi, il figlio è il suo, a me delle firme non me ne frega assolutamente nulla, sono particolarmente contraria alla contraffazione vero ma lei questo non lo sapeva.
Non poteva semplicemente dire la verità!

Vero una delle tradizioni ben radicate della famiglia di Ken sono: le bugie
le altre tradizioni sono anche più interessanti ma le sto scoprendo solo ora..

Micol Morelli
caderefamale.blogspot.it

venerdì 2 maggio 2014

Alla ricerca del regalo di compleanno

Credo che un regalo per una persona speciale debba essere unico.
Osservare quello che gli piace, quello che lo fa sorridere, o renderlo felice, individuata quest'area giocare e divertirsi.

Ho cercato in tutti i modi nel giro di 4 settimane di mettere in piedi il regalo di compleanno perfetto per il mio fantastico occhi blu.. ma non sono riuscita nell'intento e ho dovuto ripiegare su qualche cosa di più banale, ma non ho accantonato l'idea, magari necessita di modifiche ma si può fare.

Volevo organizzare uno spettacolo di Lap Dance solo per il festeggiato, quindi ho iniziato a cercare ciò che mi serviva. Non era una idea fuori di testa, considerato che la Pole dance è una attività sportiva con tanto di corsi, gare ecc ecc. Poi in fondo Flashdance fa parte della mia formazione di adolescente.




Quindi ho iniziato a guardarmi attorno:
Mezzi e spazi:
- il palo da pole dance si vende ovunque. Decatlon e ebay come se piovesse.
Sono modelli metti e togli, ma necessitano di un minimo di spazio. Certo il salotto non c'è abbastanza spazio, in camera da letto idem, in corridoio mi accartoccio.. va bè ci penso
Potenzialità
- vero che ho fatto anni di danza classica, ho un fantastico senso del ritmo, adoro ballare, ma attorcigliarsi su un palo senza essere ridicole e magari con un minimo di classe qualche lezione serve.
Tecnica
- quindi mi metto a cercare corsi di pole dance nelle vicinanze. E' così di moda che non sarà un problema!
Col cavolo, sembra che qui nessuno faccia un corso. La prima palestra disponibile è ad un paio d'ore da dove vivo grrrrrrr

Ultima possibilità:
- avevo anche ipotizzato di cercare un locale di lap dance e chiedere lezioni private. Ahahahahahahahah

Va bè, accantonata momentaneamente l'idea di questo regalo (uff sarebbe stato fantastico) vediamo per il prossimo anno ;)

Micol Morelli leideenonmancano
BGLDTOB
caderrefamale.blogspot.it