giovedì 12 giugno 2014

e poi la luce..

Ho avuto un vero momento di sconforto oggi,
non è stata facile la gestione di questa settimana,
bimbi a casa,
lavoro da portare avanti,
pensieri  vari che affollavano la mente
mancanza di te che sei lontano
poi pensavo alla gestione di domani:
- devo assolutamente essere in una città vicina per lavoro e non posso portare con me i bimbi
- l'unica soluzione trovata non mi faceva stare tranquilla i bimbi non sarrebbero stati sotto controllo come intendo io
- mi stavo logorando per trovare una soluzione adatta..

Poi arriva il messaggio della mia amica di Milano "Ciao arrivo stasera, vuoi mandarmi i bimbi domani che andiamo in spiaggia tutti assieme?"
E' stata una boccata di ossigeno puro, mi sono commossa, mi è scesa una lacrima.

Mi ero sentita tanto sola, ho avuto in un attimo il peso di tutto addosso, avevo valutato diverse ipotesi ma nessuna mi lasciava serena per assentarmi per la giornata di lavoro..
Il fatto che non abbia delle soluzioni solide per gestire i bimbi a volte mi porta un senso di frustrazione..

La mia vita personale passa al centesimo piano, posso pensare a cene romantiche solo con l'ausilio di baby sitter, escludo fine settimana a due perchè non sono contemplati per vari ragioni..
Ci sono delle volte che sento l'inutilità delle mie scelte
fortuna poi passa

Micol Morelli epoilaluce
caderefamale.blogspot.it

4 commenti:

  1. Provvidenziali le amiche.
    E tu sei una forza :-D

    RispondiElimina
  2. Certo non è facile... ma tu sei una roccia e le amiche sono provvidenziali, a volte ^_^

    RispondiElimina
  3. e poi sembra che venga da Milano apposta per te !

    RispondiElimina