lunedì 14 luglio 2014

Sul filo

Come un'equilibrista sul filo cerco di mantenere mente, cuore, futuro, presente, etico, non etico, bugia, verità in armonia fra di loro e non perdere il filo della mia vita.
A volte ci vuole davvero poco per agitare il filo e mettere a rischio questo equilibrio:
- una decisione tenuta nascosta
- una scelta non condivisa
- una telefonata non fatta
- un anello non dato

Un'equilibrista del cuore ha bisogno di acque chiare e trasparenti, cieli sereni, solo leggere brezze, fiducia totale.
Se uno degli elementi manca è facile rischiare di cadere.
E come so bene.. cadere fa male

Micol Morelli camminandosulfiloconilvento
caderefamale.blogspot.it


poi ti svegli, parli, ti baci ti baci mille volte e non cadi

3 commenti:

  1. - una decisione tenuta nascosta
    - una scelta non condivisa
    - una telefonata non fatta
    - un anello non dato


    non è poca roba.....

    RispondiElimina
  2. la bellezza dell'uomo...
    il suo cadere verticalmente per riarrapicarsi...
    una scelta ed un dono
    una capacità ed un diletto

    RispondiElimina