mercoledì 31 dicembre 2014

Passaggio 14-15

In casa, in tuta a passare dati da un agenda di lavoro all'altra, fuori il tempo è grigio il mare è calmo, i bimbi fanno i compiti e io penso ad un sacco di cose..

Strano anno quello che sta finendo, sia per incidenti non previsti (macchina, computer, relazioni lavorative, amicizie), che per mancanza di tempo per me, che per poco tempo assieme al mio TOB per motivi invalicabili, cerco di fare pulizia e lasciare il bello o meglio il produttivo.

Ho deciso di applicare la politica di: Non preoccuparsi delle cose ma Occuparsi delle cose.
Quindi qui armata di ottimismo, entusiasmo, creatività per vedere nelle difficoltà e nei problemi degli stimoli a cercare soluzioni. Le soluzioni sono divertenti, ti danno energia, ti fanno sentire meglio..molto meglio.

Se funziona posso diventare il vostro coach personale ;) prometto non in tuta ma solo in abbigliamento molto cool e professionale.

Micol Morelli occupandosidellecose
caderefamale.blogspot.it

martedì 30 dicembre 2014

Barbie Ken e i loro affettuosi saluti

A passeggio con la Furia Rossa, mia mamma e il grande, serenamente due passi in paese, caffè al bar un po' di saluti.
La mia ex suocera desidera entrare in un negozio per vedere una maglia, allungo il collo per vedere che commessa c'è e vedo Ken e Barbie, lei in camerino e lui nel ruolo di cavalier servente.

Visto il recente trascorso, decido di fermale la combriccola avvisando della presenza dei plasticosi soggetti all'interno.
Il mio grande esordisce con: "Io voglio entrare e verificare se anche questa volta dice che non mi ha visto!"
In modo salomonico suggerisco a lui e alla ex suocera di rimanere da soli e fare quello che preferiscono, che la mia assenza e quella di mia mamma magari in qualche modo agevola i saluti.
Accettano, noi ci allontaniamo (in posizione da avere una buona visuale) e agguerriti entrano.

Imbarazzo da parte di Ken che si avvicina e saluta frettolosamente madre e figlio, senza baci, senza abbracci senza chiacchiere.
L'Imbecille che non vede il figlio da settimane gli dice. "A.. ciao che fate qui?" e gli fa una specie di carezzina sulla testa. Poi schizza in camerino da Barbie.
Barbie esce saluta freddamente la pseudo suocera ignora totalmente il bimbo e rischizza in camerino seguita da Ken.



Io non mi aspettavo niente di più, il mio grande neanche, mia suocera forse si...

Sta di fatto che è lampante: non ho proprio mai esagerato sul soggetto e sul suo comportamento..anzi ho minimizzato


Micol Morelli
caderefamale.blogspot.it

mercoledì 24 dicembre 2014

Buon Natale

Semplicemente Buon Natale
I mio cuore è felice ricco di sorrisi, parole, abbracci, odore di piatti deliziosi, colori di carte regalo, nastri, biglietti, cannella e famiglia.
Ho fatto il tutto con le corna da renna in testa :) campanellini inclusi


Grazie



Micol Morelli versionefollettonatalizio
caderefamale.blogspot.it

domenica 21 dicembre 2014

Auguri U.S.C.

Ieri era il compleanno del mio ex fidanzato intelligente, per la prima volta da quanto lo conosco non gli ho fatto gli auguri.

Io gli voglio bene, provo una forma di affetto sincero e mi piacerebbe poterlo avere come amico.
Ma negli anni ho capito che lui non vuole, avrà le sue ragioni, forse il suo nei miei confronti non è affetto, comunque sia ho rispettato la sua esigenza di tenermi a distanza.
Siamo stati assieme diversi anni, abbiamo convissuto, siamo cresciuti assieme, ci siamo laureati, abbiamo visto i primi successi, abbiamo viaggiato, litigato, sofferto e poi è finita.

Il cordone non è mai stato reciso, nel senso che compleanni, Natale, Pasqua, cene di classe erano momenti di contatto, quando mi sono sposata ci siamo visti è gli ho detto io della scelta che intendevo fare.
Quando è successo il super-corna-day gli ho mandato un messaggio. Mi ha dato supporto telefonico, ma ha evitato di incontrarmi.

Continuerò a volergli bene che è una cosa totalmente diversa dall'amare.
In tutte le sue lettere o biglietti pre-coppia si è sempre firmato Un Semplice Conoscente, per sottolineare il fatto che o era amore e nulla.

Buon compleanno "Semplice Conoscente"

Micol Morelli
caderefamale.blogspot.it

sabato 20 dicembre 2014

Immagini inadeguate

Colloqui: nella lunga attesa chiacchiero con i bimbi e alcune mamme, l'attesa è sempre ancora lunga vado a recuperare il grande da teatro, e visto che erano le sue insegnanti entra con me per sentire le valutazione ed esprimere il suo parere.
Quinta elementare, valutazioni sempre al top, partecipativo in classe, paziente quando serve e ironico quanto basta, ha imparato a destreggiarsi fra malumori, nervosismi, preferenze, giustizie ed ingiustizie.
Aveva una questione in sospeso con l'insegnante di italiano: le ricreazioni soppresse per varie ragioni da diversi giorni.
Quindi ha rivendicato il diritto spiegando l'importanza di ossigenare il cervello.
Ha ottenuto una sorta di mediazione, convincere la classe ad essere più tranquilla in modo da ottenere l'ora d'aria.

L'insegnate poi gli ha chiesto di aiutarla ad individuare chi parla in modo "pesante" di sesso inquietando bimbi e bimbe di età diverse tanto che i genitori di questi hanno sollevato il problema.
Lui mi ha guardata ed io ho concluso dicendo che ci avrebbe pensato su.

Saliti in macchina, come al solito, abbiamo commentato gli eventi e mi ha detto:
- "L'idea di fare la spia non mi piace per nulla! Capisco che debba risolvere il problema ma non in questo modo."
Lo stesso pensiero l'avevo fatto io è l'ho sostenuto aggiungendo che: era normale che avessero curiosità sul sesso, che sarei stata pronta a rispondere a qualsiasi domanda avesse, che il sesso fa parte della vita ed è giusto iniziare a trattare l'argomento nel modo corretto.
Ero d'accordo che il concetto di spia era errato, ma che se avesse sentito delle conversazioni inappropriate o inadatte poteva parlarne con me e avremmo valutato assieme il da farsi.
Mi ha confermato che non aveva sentito cose strane ma che ci avrebbe fatto attenzione.

Il mattino dopo mi trovo a parlare con un'altra mamma e vengo a scoprire le lezioni di educazione sessuale fatte in classe dall'insegnante lo scorso anno erano legate proprio a dei comportamenti scorretti di alcuni bambini, che avevano raccontato cose viste inappropriate alla loro età.
Ho chiesto a cosa si riferisse e la risposta è stata: film porno con donne e cavalli

Alla faccia!
Una cosuccia delicata ed innocente..
Ci credo che le informazioni abbiano sconvolto i bambini
E sembra che i soggetti continuino ad avere accesso a video o alla loro memoria..

Mio figlio sicuramente non avuto accesso all'informazione o mi avrebbe fatto delle domante sulla questione.
In tema di sesso fino ad oggi ho sempre risposto ad ogni domanda, la nudità non è un tabù, neanche l'affettuosità, quando capitano film argomenti legati alla sessualità ne parliamo.
L'idea che dei bambini abbiamo accesso a immagini e argomenti totalmente non adatti alla loro età mi fa arrabbiare, è negargli una crescita serena, è negargli una formazione sessuale ed emotiva corretta.

Micol Morelli
caderefamale.blogspot.it

mercoledì 17 dicembre 2014

Barbio

Mentre facevo la spesa da una amica vengo a sapere che Ken non manca mai di fare la sua seduta periodica (direi ogni 15 giorni) da una delle estetiste per VIP il trattamento prevedere:
- manicure
- pedicure
- depilazione sopracciglia
- sicuramente torace
a questo punto mi domando se si fa fare anche una forma di brasiliana e depilazione dei glutei..

Certo che la trasformazione da Big Jim a Ken era ultimata ora inizia quella da Ken a Barbio.







Micol Morelli nondevodividerelacremaseno
caderefamale.blogspot.it

lunedì 15 dicembre 2014

Domande

Oggi durante una conversazione mi hanno chiesto:
"Puoi anche non rispondermi ma vorrei chiederti come fanno due persone che si sono amate a non parlarsi più, come accade è una cosa che succede nel tempo o in un momento?"

Potevo non rispondere la domanda era molto personale, ma ho risposto quello che ho vissuto io nella mia situazione:
In fondo sono vedova, l'uomo che amavo è morto non in una lunga malattia ma in un incidente tutto in un colpo.
Quello con il quale ho talvolta a che fare non è mio marito, è un corpo che ci somiglia ma non c'entra nulla non lo conosco non so chi sia.
Il difficile è che il dolore di questa morte ha annullato buona parte della memoria passata, a volte ci sono delle immagini di gioia e di felicità ma sono sbiadite, opache, confuse. Trovo messaggi, lettere, bigliettini suoi per i quali non provo affetto, ma solo stupore.

Sicuramente ci sono coppie che si lasciano amorevolmente, non nel mio caso eppure di esperienza in famiglia ne ho tanta, per tradizione siamo tutti separati e divorziati da generazioni, ma di soggetti come l'Imbecille non ne avevamo collezionati ancora.. c'è sempre una prima volta.

Anche se oltre al concetto di vedovanza a volte prendo in considerazione anche l'ipotesi del rapimento alieno: è stato catturato, gli hanno fatto degli esperimenti e nella restituzione hanno perso o aggiungo dei pezzi..

Micol Morelli
caderefamale.blogspot.it

domenica 14 dicembre 2014

Ma quanto sei stronzo

Pranzo da mia suocera felice di stare con i bimbi.
Partitona a carte
Usciamo tutti per un film leggero
Poi propongo una passeggiata in centro paese.
Siamo in piazza i bimbi, mia suocera, il suo accompagnatore ed io, incrociamo Ken e Barbie carichi di pacchetti a fare shopping e loro..
fanno finta di non vederci e tirano dritto!




Giuro..
Eravamo tutti sbigottiti
Mia suocera con le lacrime agli occhi
Il suo accompagnatore senza parola
I bimbi hanno commentato "tanto noi ci siamo abituati"
Io ho avuto un giramento di testa prima e di palle poi. Di testa non per me o per i bimbi, ma per mia suocera, mi è dispiaciuto davvero tanto. Lei ha commentato "Ho cresciuto un coglione!"

Ci siamo fermati in un bar a prendere qualche cosa e a farla riprendere. Il mio grande ha chiamato Ken al telefono che non ha risposto e quindi gli ha inciso un messaggio "Non sei stato per niente cortese a non salutarci!"
Per tutta risposta Ken dopo un po' gli ha lasciato il messaggio "Ma dove eri io non ho visto nessuno. Potevi chiamarmi!"
Ma quanto sei stronzo so esattamente che ci hai visti ed hai scelto di ignorare tua madre e i tuoi figli solo per non scontentar Barbie!
Sei un inutile gonfiato pelato stronzo di plastica.

Micol Morelli maquantoseistronzo

Aggiornamenti regali di compleanno

Svegliata dal suono dei messaggi sul cellulare, scaldata da una telefonata insostituibile che mi ha sollevato il cuore, riempita di baci e di abbracci dai miei accompagnatori.

Regali ricevuti:
- un fantastico anello in vetro e metallo scelto su uno dei mercatini di Budapest
- due settimane di massaggio ai piedi serale fatto da piccole manine
- il viaggio a Budapest
- piccoli lussi nel giorno del mio compleanno (potevo scegliere io tutto ;)
- un tramonto senza pioggia
- una giornata di pausa dai pensieri

Micol Morelli buoncompleanno
caderefamale.blogspot.it

Aggiornamenti Budapest

Il tempo è tiranno in questo ultimo periodo, non riesco a fare nulla di ciò che vorrei e una di queste cose è scrivere in questo piccolo spazio.

Il viaggio a Budapest è stato bello, freddo, bagnato ma divertente.
Scoperte fatte:
- che il punch nelle fredde strade di Budapest scalda benissimo e qualche sorso va bene anche ai miei accompagnatori
- che gli ombrelli acquistati al volo si rompono dopo 10 minuti
- che sei noi tre rimanessimo bloccati davvero in una stanza dovendo risolvere dei quiz in tempo per trovare il codice e disinnescare una bomba saremmo delle frane http://www.trap.hu/index.php/en/
- che non ci piace il gulash
- che ci piacciono i locali molto fighi, con musica, bagni attrezzatissimi e molto cool dove i miei accompagnatori si facevano i selfie
- che nella zona relax (piscina, sauna, idromassaggio) dell'hotel è normale vedere uccelli al vento
- che molte signorine in giro per la città e nei locali sembravano uscite da filmini ungheresi
- che mangiare il cibo da strada è divertente anche con i guanti e le nuvolette di fumo che escono dalla bocca
- che anche qui i taxisti corrono come matti
- che la mia voglia di ballare è rimasta insoddisfatta..
- che camminare a lungo ci piace tanto
- che il nostro senso dell'orientamento a volte si impalla
- che facciamo amicizia facilmente anche in ascensore
- che la vita assieme è sempre più meravigliosa

Micol Morelli graziepertutto
caderefamale.blogspot.it