sabato 21 marzo 2015

Categorie di Imbecilli e capacità di riflessione

Ma l'amore provato,
quello di quanto ti conosci
quando inizi ad amare
quando il pensiero corre sempre a lui
quando decidi che è per la vita

Le promesse fatte,
quelle di aver cura ti te e dei figli che verranno
quelle parole ripetute che sei al centro del suo mondo, che sei la sua vita, che non vuole altre
quelle di quanto nascono i bimbi e il cuore sembra scoppiare e nasce la famiglia
quella in cui dice che sarà sempre accanto quando cresceranno

La vita vissuta
le giornate assieme,
i progetti
i traslochi
le cenette
il prepara la cameretta
l'affronta le notti, le paure, le gioie, il corpo che cambia tu che diventi adulta

e poi come se nulla fosse lo trovi con un'amante, come se fosse normale, dovuto, e ti dice che la colpa è tua, che per lui l'amore è finito, e così come se non fosse nulla l'elenco delle priorità cambia, tu compagna di vita sei in fondo, i bimbi dopo e segue il vuoto riempito dall'egoismo e dalla stupidità dalla voglia di avere una seconda vita per non accettare la propria, li in cima al primo posto c'è quella che per lui è la nuova vita con un'altra, li al primo posto c'è la figa nel senso di un'altra vagina, spesso anche un po' troia, perché forse alla fine è solo quello che cerca.

Questo pensiero non è riferito non solo all'Imbecille ma a TUTTI gli uomini che nel giro di poche settimane cestinano vite fatte di eventi, di compleanni, di natali, di sfide superate, di cadute, di dolori, di gioie, di domeniche in famiglia, di scuola, di compiti, di seni che allattano, di mani che coccolano, di donne moglie e amante che possono stancarsi ed essere solo donne per qualche tempo ma a cui basta nulla per tornare ad essere passionali,
questo pensiero è per TUTTI quell'IMBECILLI che al minimo scuotere di pelo di figa gli si annebbia il cervello, gli si atrofizza il cuore e tutto il sangue serve solo a sostenere quella testa di cazzo che ha la priorità.

Un amore può finire, un matrimonio può terminare ma che questo processo si verifichi in meno di 2 mesi senza confronti, senza tentativi, senza capacità di parlare è........non ho parole. A sedici anni è normale mi preoccuperei del contrario, a 26 hai bisogno di un periodi di decompressione, ma quando ne hai 40 il minimo è che tu ci rifletta a lungo per molto tempo..
Certo è che se considero la regressione maschile della categoria di maschi Imbecilli i loro quaranta corrispondo ai 16 anni con carta di credito a disposizione.

Mi dispiace per tutte coloro che si trovano in questa situazione, io ho già dato, ho già metabolizzato il mio lutto, sono fuori dalla fase di accettazione, sono innamorata sono serena e guardo il mondo con occhi vogliosi di vita, gli uomini li guardo con sospetto l'imbecillità dilaga.

Micol Morelli chetestedicazzo
caderefamale.blogspot.it




5 commenti:

  1. Ti capisco benissimo, purtroppo, ma il mio caso e' piuttosto quello in cui il maschio (marito) 40-enne imbecille e' troppo poco imbecille per andarsene e tiene il piede in due scarpe, e al momento (visto che la nuova si e' dileguata) pare aver riscoperto l'affezione domestica.
    Se si fosse trattato di due anni fa, forse ci sarei ricascata e ci avrei davvero ricreduto.
    Ora non ci credo più, e pero' ho a traino un maschio 40-enne imbecille che ora pare ritornare sui suoi passi.
    Che dire? Dopo questi due anni di assorbimento del colpo e rassegnazione, a volte penso che era meglio che se ne fosse andato diretto e adesso sarei libera e felice (credo). Invece ora mi viene a recriminare che io parlo serenamente di dividere le proprie strade, quando sono l'unica ad aver creduto nella nostra unione, mentre lui tre anni fa diceva che "era disposto a pagarmi lo psicologo perche' accettassi il fatto che non mi aveva mai amato". Che dire? Ci starò' insieme finche' mi torna bene, e finche' fa bene anche ai miei figli (e' pur sempre il loro padre), ma se dovessi scegliere cosa e' bene per me, beh, sarei andata via dopo cotale dichiarazione.

    Quindi: fa male essere feriti da imbecilli, ma almeno se si tolgono di torno forse e' meglio, in prospettiva...

    Un abbraccio,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente gli Imbecilli visti dallo specchietto retrovisore del rapporto sono solo ostacoli superati e sono così felice di essere in quella fase, ma ogni volta che vengo a conoscere una situazione simile in corso e vedo ciò che accade mi monta un nervosismo per questi finti esseri... Mi considero davvero fortunata ad essere nella fase del Dopo, apprezzo chi sono e cosa sono stata capace di superare, ma il dolore è li è una cicatrice permanente e serve a ricordare, a capire ad agire.

      Elimina
    2. Stavo per scrivere tutta una serie di cose.... poi ho letto il commento di Nuvola Sospesa e.... ecco perfetto (tranne l'infelice uscita "era disposto a pagarmi lo psicologo perche' accettassi il fatto che non mi aveva mai amato"), cambia i sessi e tutto più o meno combacia.
      Questo per dire, che ognuno con le su scuse i 40 (chi prima chi dopo) sono l'età dell'idiozia per chi è già in rapporto "stabile" da anni.... ancora un volta credo che non esiste molta differenza tra uomini e donne su queste tematiche ;)

      Elimina
  2. Non per difendere il genere maschile ma tradimento e fuga o semplicemente la rottura veloce della relazione non è prerogativa maschile. E lo dico da uomo che non ha mai tradito. Le verità per me sono due

    La prima: ogni giorno la relazione va resa viva. Questo è compito di entrambi i partner. E lo dico senza troppi giri di parole, bisogna metterci tanto sesso fatto bene.

    La seconda è un pò amara. Si sbaglia partner. E allora li puoi fare qualunque cosa. Ma la relazione non la salvi

    RispondiElimina
  3. Ma guarda che ci guadagni a perderlo un'idiota così. Però non ripetere due volte lo stesso errore: il prossimo fallo trottare lui per te, vedrai come ti rincorre (come fa l'idiota con la nuova), succede sempre così. Ciao cara, Buona Pasqua.

    RispondiElimina